facebook rss

La notte di San Lorenzo
a Morro D’Alba
con ‘Calici di Stelle’

EVENTI - L'edizione 2019 sarà dedicata al cinquantesimo anniversario del primo sbarco sulla Luna. Il programma della serata di sabato prevede visite guidate e degustazioni enogastronomiche
Print Friendly, PDF & Email

 

Il 10 agosto di ogni anno, la notte di San Lorenzo, il cielo si carica di stelle candenti che scendono direttamente nei calici di coloro che hanno la fortuna di trovarsi a Morro d’Alba, uno dei Borghi più belli d’Italia. E’ Calici di Stelle, la manifestazione nazionale promossa dall’associazione Città del Vino e dal Movimento del Turismo del Vino che vede protagoniste le cantine e più di 200 Città del Vino tra cui Morro d’Alba. L’edizione 2019 sarà dedicata al cinquantesimo anniversario del primo sbarco sulla luna, avvenuto il 20 luglio 1969. Offerta culturale e vino, insieme al fascino del borgo sotto le stelle, sono gli elementi che rendono imperdibile l’appuntamento di Morro d’Alba, dove la filosofia del buon bere e del buon mangiare si unisce a mostre, design e arte.

Dalle ore 19, lungo il suggestivo camminamento di ronda detto “la Scarpa” che ha valso al borgo il prestigioso inserimento nel Club dei Borghi più Belli d’Italia, è possibile effettuare, previo l’acquisto del calice da collezione dedicato, le degustazioni gratuite dai produttori vinicoli locali. Saranno presenti anche produttori di altre tipicità alimentari. Presso i Torrioni panoramici delle mura medioevali saranno dislocati i telescopi degli Astronomi dell’Associazione “Aristarco di Samo”, per consentire l’osservazione del cielo. Lungo il camminamento di ronda è l’ingresso dei misteriosi sotterranei del castello che risulta avere una pianta pentagonale. La visita ai sotterranei, consente di avere percezione della singolare struttura architettonica che caratterizza la parte più profonda del borgo, e degli originali ambienti ipogei. I sotterranei sono anche la sede del Museo Utensilia, dove è collocata una raccolta ragionata degli strumenti della cultura mezzadrile, nonché la sede della mostra permanente delle opere del maestro della fotografia Mario Giacomelli, di cui è proprietario il Comune. Per l’occasione sarà visitabile anche la Sala Consiliare-Pinacoteca che custodisce l’opera pittorica più importante del territorio: la tela di Claudio Ridolfi, l’Incoronazione della Vergine, del 1630, sul quale l’amministrazione ha avviato un progetto di Art Bonus.

Appena fuori dal Castello, presso il prestigioso Auditorium Santa Teleucania, nei locali seminterrati, sarà possibile visitare la mostra dei lavori realizzati dai ragazzi di Poliarte, Accademia di Belle Arti e Design di Ancona. I giovani studenti di Poliarte sono stati chiamati nei mesi scorsi, a interpretare e offrire un’idea di progetto riguardo un’area verde di Morro d’Alba, i giardini pubblici compresi tra via Don Antonio Giacani e via Santa Maria del Fiore, adiacenti alle scuole materne. Un’interpretazione che si colloca nel progetto ideaComune di Poliarte, promosso dal Direttore del Dipartimento di Interior Design, Enviromental e Green Design, prof. Alessandro Morbidelli, che auspica un contatto diretto tra la scuola intesa come bacino di idee e di professionalità e le istituzioni comunali. La mostra sarà aperta fino a mezzanotte.

Per chi vuole conoscere la storia e i segreti di uno dei borghi più belli d’Italia, alle 22 sarà possibile la visita guidata gratuita al borgo con brindisi finale. Per info e prenotazioni 328 5487491 (Assessorato Cultura, Turismo ed Attività Produttive. Posti limitati). Ma la vera novità di quest’anno sarà Nemesis Planetario, un progetto di divulgazione scientifica per adulti e bambini, che combina astronomia e musica, teatro, poesia. Si tratta di un vero e proprio planetario gonfiabile al cui interno verrà proiettata la volta celeste: stelle, pianeti, costellazioni ma si parlerà anche dello sbarco sulla luna a cui questa edizione di Calici di Stelle 2019 è dedicata. L’allestimento è presso piazzale bersaglieri, a ridosso delle mura castellane, ben visibile dal sovrastante camminamento di ronda, ed è stato realizzato grazie alla collaborazione con le cantine Badiali & Candelaresi; Bolognini; Candelaresi Marco; Fratelli Badiali; Mancinelli; Marotti Campi; Romagnoli; Tenuta di Fra’; Vicari. La degustazione del vino potrà essere anticipata da un piatto di degustazione in piazza Barcaroli preparato dalle sapienti mani dei cuochi della Pro Morro. La cena sarà possibile presso i ristoranti del borgo Vin Canta, con ingresso direttamente dal Camminamento di Ronda (tel.0731 63252 ) e Ristorante dal Mago a ridosso delle mura Castellane (tel. 0731 63039).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X