facebook rss

Giubileo Lauretano,
si insedia il comitato d’onore

LORETO - Domenica mattina, nell'ambito della festa della Natività di Maria, al Museo Pontificio Santa Casa, inizieranno i lavori organizzativi per le celebrazioni del l Centenario della proclamazione della Beata Vergine di Loreto Patrona degli Aeronauti
giovedì 5 Settembre 2019 - Ore 15:30
Print Friendly, PDF & Email

 

Domenica a Loreto la festa della Natività di Maria con l’insediamento del Comitato d’Onore per il Giubileo Lauretano. Lo comunica la Delegazione Pontificia che ricorda come sia ricco di appuntamenti il programma delle festività mariane del 7 e 8 settembre. Sabato 7 alle ore 20,30 è prevista la celebrazione dei Vespri e processione con la statua della Madonna di Loreto presieduta dal vescovo di Sora, Cassino, Aquino e Pontecorvo, mons. Gerardo Antonazzo. Percorso: Corso Boccalini, Porta Romana, via Sisto V, Piazza della Madonna. Domenica 8, alle ore 10, la solenne concelebrazione presso la Pontificia Basilica della Santa Casa presieduta da mons. Fabio Dal Cin, arcivescovo delegato Pontificio di Loreto. Nel corso della celebrazione si terrà la tradizionale accensione della Lampada per l’Italia, affidata quest’anno ai giovani della Comunità Cenacolo di Loreto. A seguire sul sagrato della Basilica: Consegna della targa “Città di Loreto” e preghiera dell’Angelus. Alle ore 11,45 si insedierà presso il Museo Pontificio Santa Casa del Comitato d’Onore nel Centenario della proclamazione della Beata Vergine di Loreto Patrona degli Aeronauti, mentre alle 21 sul sagrato della Basilica andrà in scena il concerto della Fanfara della 3^ Regione Aerea dell’Aeronautica Militare

La firma dell’intesa tra Aeronautica e Santa Casa per il Giubileo del prossimo 8 dicembre

LA STORIA E IL SIGNIFICATO DELLA LAMPADA PER L’ITALIA – A partire dall’8 settembre 1998, per volontà dell’allora Arcivescovo di Loreto, ora Cardinale Angelo Comastri, viene accesa ogni mattina all’interno della Santa Casa di Loreto la Lampada per l’Italia, che arde a simboleggiare l’invocazione del popolo italiano. La Lampada secondo le intenzione di Giovanni Paolo II, ricorda che “è compito dei cristiani essere vigilanti con le lanterne accese e perseveranti nella preghiera e nella facoltà al Vangelo per illuminare con la fiaccola della Verità e dell’amore di Cristo le varie realtà sociali, politiche, culturali ed economiche dell’esistenza”.

Alcune delle personalità che hanno acceso la Lampada per l’Italia

– On. Nicola Mancino, Presidente del Senato della Repubblica Italiana, nel 1998

– Fabio Broglio, insieme ad altri ex-sequestrati, nel 1999

– On. Carlo Azeglio Ciampi, presidente della Repubblica Italiana, nel 2002

– Giuliana Urbani, vedova del Dott. Carlo Urbani, nel 2003

– Giovani provenienti da Betlemme, nel 2004

– On. Guido Crosetto, Sottosegretario di Stato alla Difesa, nel 2008

– Gen. di SA (Aeronautica Militare Italiana) Carmine Pollice, nel 2009

– On. Alfredo Mantovano, Sottosegretario Ministero degli Interno, nel 2011

– On. Lorenzo Ornaghi, Ministro per i Beni e le Attività Culturali, nel 2012

– Sen. Pietro Grasso, Presidente del Senato della Repubblica Italiana, nel 2013

– Dott.ssa Anna Maria Tarantola, Presidente RAI, nel 2014

– On. Ilaria Borletti Buitoni, Sottosegretario Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, nel 2015

– Dott. Giovanni Castellucci, Presidente del Pio Sodalizio dei Piceni, nel 2016

– Dott. Antonio Diella, Presidente Nazionale dell’UNITALSI nel 2017

– Beatrice Fazi, attrice, e famiglia nel 2018

Papa Francesco concede il Giubileo lauretano per tutti i viaggiatori in aereo

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X