facebook rss

Assalto al bancomat, un testimone:
«In banca due ladri incappucciati»

ANCONA - Le parole di Michele Morosetti, dipendente della pasticceria Da Luigi, che questa notte ha in parte assistito al raid compiuto alla Ubi Banca
Print Friendly, PDF & Email

Michele Morosetti

 

«Stavamo lavorando quando abbiamo sentito un’esplosione fortissima. Pensavano a una fuga di gas. Dalla finestra abbiamo visto che nel piazzale della banca c’era tanto fumo. Si sono intraviste due persone incappucciate. Abbiamo subito chiamato i carabinieri». Sono le parole di Michele Morosetti, dipendente dalla pasticceria Da Luigi, attività situata di fronte alla filiale di Ubi Banca assaltata questa notte da una banda di ladri. Il fragore si è sentito pochi minuti prima delle 4, quando già la pasticceria era in pieno fermento per le prime creazioni. «In laboratorio eravamo in quattro. All’improvviso abbiamo sentito un boato fortissimo. Abbiamo avuto paura, tanto che non siamo usciti dal locale. Da una finestrella ci siamo affacciati per vedere cosa stava accadendo. All’ingresso della banca c’era tanto fumo. Si sono intraviste due persone che avevano il cappuccio sulla testa. Una era a bordo di un’Alfa Giulietta bianca, l’altra faceva avanti e indietro», probabilmente per trasportare i soldi. «Abbiamo subito chiamato il 112 e per fortuna una pattuglia era già da quelle parti. L’Alfa ha preso la statale in direzione Falconara». Di lì, l’inseguimento da parte dei carabinieri e il doppio tamponamento per sfuggire alla cattura. Anche se il ‘prelievo’ dei contanti è stato eseguito da due banditi, l’ipotesi degli investigatori è che in campo siano scese almeno altre quattro persone.

(fe.ser)

Assalto notturno al bancomat, colpo da 70mila euro Speronata l’auto dei carabinieri (Foto)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X