facebook rss

Pane Nostrum, record di visitatori
per il nuovo format (Foto)

SENIGALLIA - La diciannovesima edizione, chiusa ieri, è stata gettonatissima con presenze arrivate anche da Campania, Toscana, Umbria, Molise, Abruzzo ed Emilia Romagna
Print Friendly, PDF & Email

 

Il nuovo format di Pane Nostrum ha fatto centro. Record confermato per numero di presenze, con particolare affluenza da Campania, Toscana, Umbria, Molise, Abruzzo, Emilia Romagna. Diciannovesima edizione che è considerata l’edizione n.1 della.nuova era della kermesse che da quest’anno è anche Salone Nazionale dei Lievitati. Più mirati e specializzati i contenuti che hanno arricchito i momenti di talk nel Salotto dei Maestri e i momenti di didattica con le masterclass. Approfondimenti culturali, riflessioni, confronti e aggiornamento tecnico le linee guida del Salone Nazionale dei Lievitati – Pane Nostrum 2019 a firma Confcommercio Marche Centrali e Cia Provincia di Ancona, che ha visto raddoppiarsi anche il numero delle aziende espositrici presenti, dislocate lungo un percorso logistico diverso rispetto agli anni precedenti, che permettesse loro di informare e formare tutti gli avventori.

“Questa edizione 2019 di Pane Nostrum e’ stata un’edizione di svolta rispetto al passato, rinnovata nella location e nel format. Una grande scommessa, questo primo salone dei lievitati, basata sulla ricerca di contenuto e grandi professionalità, una scommessa vinta. I maestri del lievitato da tutta Italia, gli showcooking, le tantissime e affollatissime Masterclass tematiche, i convegni di grande qualità, in primis quello sullo stile alimentare degli italiani con gli amici la FIPE,e gli incontri con i maestri nel meraviglioso salotto del cortile della Biblioteca Antonelliana, dove ognuno di loro ha raccontato la propria storia umana, imprenditoriale e la propria filosofia, ci hanno fatto vivere momenti di altissimo valore – sottolinea Presidente Confcommercio Marche Centrali – Senigallia ha risposto benissimo con gli spazi del Foro Annonario, vecchia Pescheria e Mediateca che hanno incantato e meravigliato tutti per allestimento e accoglienza. Un ringraziamento particolare va, oltre che al personale ConfCommercio che si e’ speso nell’organizzazione, alle 29 attività del centro storico che hanno dedicato una specialità, una chicca gastronomica per i loro clienti nei giorni di Pane Nostrum, dimostrando che la città crede e sostiene le iniziative di qualità. Siamo già al lavoro per un’edizione di Pane Nostrum 2020 che cresca ancora e si affacci a livello internazionale come grande manifestazione del mondo dei lievitati”. “Un grande successo che premia la nuova formula messa a punto insieme a Confcommercio e Cia – afferma Maurizio Mangialardi, sindaco di Senigallia – Molto importanti sono stati il coinvolgimento di numerose attività del centro storico e i momenti di formazione rivolti ai più giovani. Sicuramente sono state poste le basi del rilancio di questa bella manifestazione che nella nostra città caratterizza il passaggio dall’estate all’autunno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X