facebook rss

Botte e minacce ai genitori
per i soldi della droga:
42enne a Montacuto

SENIGALLIA - Per l'uomo, disoccupato, l'accusa è estorsione. E' stato ammanettato dopo la denuncia sporta dalle vittime, vessate dai comportamenti del figlio
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Picchia e minaccia i genitori per ottenere i soldi per comprare droga: arrestato un 42enne di Senigallia. L’uomo è stato ammanettato dagli agenti del Commissariato e portato a Montacuto con l’accusa di estorsione. Le manette sono scattate dopo aver effettuato una serie di accertamenti da cui è emerso lo stato di sopraffazione e violenze cui erano costantemente sottoposti i genitori dell’umo per via delle continue richieste di denaro da utilizzare per l’acquisto di sostanze stupefacenti. Gli anziani, allo stremo delle loro forze e ormai impossibilitati a soddisfare le continue richieste di denaro da parte del figlio, si sono decisi a sporgere denuncia. Ne è emerso un contesto di violenza e minacce  a cui i genitori in un primo tempo hanno resistito, probabilmente per motivi affettivi, ma che alla fine li ha costretti a rivolgersi alla polizia.  Gli agenti hanno effettuato tutte le verifiche ed i riscontri, quantificando in migliaia di euro le somme che sono state consegnate dai genitori di seguito al figlio. Violenze sia verbali, con offese e grida di ogni sorta, ma anche fisiche con calci e pugni che venivano rivolti ai genitori ogni volta che questi tentavano disperatamente di rifiutare di assecondare le richieste dell’uomo.  In occasione dell’ultimo episodio di violenza, gli agenti, coordinati dall’autorità giudiziaria, hanno tenuto sotto controllo il giovane e, nel momento in cui, per l’ennesima volta, ha accompagnato il padre a prelevare la somma pretesa, è stato arrestato.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X