facebook rss

Appena partorito finisce
nel laghetto:
agnellino salvato dai pompieri

OSIMO - Stamattina le operazioni di recupero del piccolo ovino che nuotava nei laghi da pesca di Campocavallo. Poi attraverso l'Ufficio veterinario dell'Asur è stato rintracciato il proprietario, un allevatore del Maceratese che possiede un gregge di 2mila pecore
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Agnellino finisce nell’acqua dei laghetti di pesca sportiva di Campocavallo di Osimo poco dopo essere stato partorito dalla madre che, però, ha proseguito per la sua strada. Il gregge lo ha lasciato indietro ma  un passante stamattina l’ha notato galleggiare in mezzo all’acqua, con il cordone ombelicale ancora attaccato ed ha lanciato l’allarme. Tra le 8.30 e le 9 i vigili del fuoco di Osimo sono entrati in azione per recuperare il piccolo ovino che nonostante le poche ore di vita nuotava nel lago. Una volta riportato a terra e asciugato, i pompieri lo hanno trasferito a bordo dei proprio mezzo negli uffici del distaccemento di San Sabino dove è stato contattato l’ufficio veterinario dell’Asur-Area Vasta 2. Mentre il cucciolo veniva rifocillato, partiva la ricerca dell’allevatore che l’aveva perso, un pastore del Maceratese che possiede un gregge di 2mila pecore, stamattina accompagnate al pascolo proprio nell’area dello Stradone di Campocavallo. In tarda mattinata l’agnellino è stato restituito al legittimo proprietario.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X