facebook rss

Housing sociale, iniziati i lavori
di “autocostruzione”
per nove appartamenti

ANCONA – Gli alloggi, situati in via Miglioli, verranno realizzate grazie ad un contributo a fondo perduto della Regione che oscilla tra i 39mila ed i 50mila euro. Al momento, ne sono stati assegnati sette e due sono ancora disponibili. La fine del cantiere è prevista per la primavera del 2021
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Sono iniziati nei giorni scorsi i lavori nel cantiere di housing sociale in Via Miglioli, per la realizzazione di nove appartamenti di varie metrature, mediante il progetto di autocostruzione che gode di un contributo a fondo perduto della Regione Marche, tra i 39mila ed i 50mila euro ad appartamento, in relazione alla dimensione dell’alloggio. Il costo di realizzazione si attesta attorno ai 1.600 euro al metro quadro commerciale, che si riduce a 1.300 euro, grazie al contributo regionale. Si tratta di un progetto promosso dall’amministrazione comunale per facilitare l’acquisto della prima casa a quella fascia di cittadini che ha un reddito troppo elevato per la casa popolare, ma che fatica ad acquistare case di pari valore a libero mercato. Si tratta di edifici antisismici – che utilizzano il legno come tecnologia costruttiva – e sostenibili, di classe energetica A. Utilizzano pannelli fotovoltaici, pompa di calore coadiuvata da una caldaia a condensazione, riscaldamento a pavimento, infissi termoisolanti, involucro altamente performanti, attenzione ai principi bioclimatici e di bioedilizia che garantiscono un’elevata efficienza energetica ed un conseguente taglio dei costi della bolletta. Gli alloggi sono disposti su tre piani (con ascensore), e su ogni piano vengono realizzati tre appartamenti (piccolo, medio e grande). Ad ognuno sono assegnati due posti auto riservati e la fine cantiere è prevista per la primavera 2021. Sono già stati assegnati sette appartamenti su nove, ma è ancora possibile candidarsi per i due alloggi ancora liberi. I principali requisiti richiesti per rientrare nel progetto sono: avere la residenza o prestare attività lavorativa nel comune di Ancona, non avere un’altra casa di proprietà idonea alle esigenze del nucleo familiare, essere in possesso dei requisiti economici richiesti. I cittadini interessati devono compilare un’apposita manifestazione d’interesse, attraverso cui verrà verificato il possesso dei requisiti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X