facebook rss

Scritte oscene nei bagni dei treni
e molestie contro una dipendente
delle ferrovie: denunciato

CONTROLLI – L’uomo è stato deferito all’autorità giudiziaria dagli agenti della Polfer che nel corso dei servizi dell’ultima settimana hanno anche rintracciato due ragazzine fuggite da una comunità
Print Friendly, PDF & Email

 

Settimana di controlli nelle stazioni e a bordo treni. Il bilancio è di 5 persone denunciate, 1466 identificati, 263 servizi di vigilanza nelle stazioni ferroviarie e di scorta a bordo di treni viaggiatori, 108 convogli scortati e di 2 minori rintracciate. Sono stati giorni impegnativi per la Polizia di Stato del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo di Ancona nel corso della settimana appena trascorsa. In particolare lo scorso 24 settembre, il personale della Sottosezione di Polizia Ferroviaria di Pescara Centrale, a conclusione di accurate indagini, ha denunciato un italiano resosi responsabile di diversi episodi di molestie nei confronti di una dipendente FS. Lo stesso, inoltre, poneva in essere ulteriori azioni di diffamazione mediante scritte e disegni osceni nei bagni dei treni da lui normalmente utilizzati. Il 27 settembre, la PolFer di Ancona, rintracciava all’interno dell’atrio biglietteria della stazione ferroviaria 2 giovani di 17 e 14 anni allontanatesi dalla comunità di Fano alla quale erano state affidate dal Tribunale per i minorenni.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X