facebook rss

Adeguamento sismico di sei scuole
per una spesa di 13 milioni

ANCONA – Con sei atti deliberativi, la giunta Mancinelli ha approvato lo studio di fattibilità per le medie Pascoli, Tommaseo, Marconi e Podesti, e per le materne Alighieri e Tombari
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Adeguamento sismico per sei scuole della città: la giunta Mancinelli ha approvato gli studi di fattibilità – per un importo totale stimato in 13 milioni di euro – conseguenti alle verifiche di vulnerabilità (39 delle quali ancora in corso). Si tratta, nello specifico, delle scuole medie Pascoli (per un importo presunto di 2 milioni di euro), Tommaseo (2 milioni), Marconi (2,5 milioni), Podesti (2,5 milioni), e delle materne Dante Alighieri (1,6 milioni) e Tombari (2,4 milioni). Allo stato attuale, sono 10 i progetti di adeguamento sismico (da 19,5 milioni totali) per i quali il Comune sta «partecipando a tutti i bandi possibili ed immaginabili», aveva commenta la sindaca Valeria Mancinelli presentando l’inizio dell’anno scolastico. La sicurezza e l’adeguamento sismico sono la voce di spesa comunale più alta nel ‘mondo scuola’: 340mila euro per la messa in sicurezza di scuole ed asili nido, 310mila euro per la manutenzione straordinaria, 175mila per il rinnovo di certificati di prevenzione incendi che andavano a scadenza nel 2019, e 39 verifiche di vulnerabilità in corso, per oltre 851mila euro.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X