facebook rss

Droga, violenza sessuale
e atti persecutori: arrestato un 33enne

ANCONA – Dopo aver minacciato di morte i familiari della vittima, i poliziotti della Squadra Mobile, a seguito di una perquisizione, aveva trovato in casa dell’indagato una pistola ad aria compressa priva di tappo rosso. Il Gip ha disposto per lui la misura cautelare degli arresti domiciliari
sabato 5 Ottobre 2019 - Ore 10:56
Print Friendly, PDF & Email

 

Ieri pomeriggio, 3 ottobre, i poliziotti della squadra Mobile di Ancona, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, hanno tratto in arresto un 33enne di origini napoletane, ritenuto responsabile di cessione di stupefacenti aggravata, violenza sessuale aggravata in diversi episodi e atti persecutori posti in essere nei confronti di una ragazza, anch’essa italiana, nonché nei confronti dei familiari di questa. In uno degli episodi accertati dalla Polizia di Stato, l’uomo, E.D., aveva minacciato di morte i familiari della vittima e per questo, i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, a seguito di una perquisizione, gli aveva trovato in casa una pistola ad aria compressa priva di tappo rosso che era stata sequestrata e messa disposizione dell’autorità giudiziaria per gli accertamenti balistici del caso.

L’attività investigativa della Polizia, era iniziata la scorsa estate con l’intervento di una volante, a seguito di un alterco tra l’indagato e i familiari della vittima che si opponevano perchè l’uomo entrasse in contatto con la loro congiunta. Il quadro indiziario puntualmente ricostruito dalla Polizia di Stato sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Ancona, ha permesso al Gip di Ancona di applicare nei confronti dell’indagato, il provvedimento cautelare degli arresti domiciliari. Ieri, i poliziotti hanno rintracciato E.D. e lo hanno collocato agli arresti domiciliari nella sua abitazione di residenza, dove resta a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X