facebook rss

Terremoto in Comune, le opposizioni
chiedono una commissione di indagine

ANCONA – Consiglio turbolento nella giornata che ha visto diversi uffici di palazzo del Popolo passati al setaccio dagli agenti di polizia ed un dipendente finire in manette - VIDEO
Print Friendly, PDF & Email

Il Comune (foto d’archivio)

 

I consiglieri Lega – MNS Marco Ausili, Maria Grazia De Angelis e Antonella Andreoli hanno presentato una richiesta di costituzione di una Commissione di indagine, controfirmata poi da tutta l’opposizione: «ipotesi di reato e custodie cautelari riguardanti la corruzione aggravata inerente l’assegnazione diretta di alcuni lavori pubblici sono eventi di eccezionale gravità, che non vanno sottovalutati o taciuti, nell’interesse di tutte le forze politiche, e soprattutto dei cittadini di Ancona. Al fine di garantire la maggiore trasparenza possibile sull’accaduto il nostro gruppo ha subito presentato la richiesta di costituzione di una Commissione di indagine ad hoc: troppo grave l’entità dei reati ipotizzati, troppo importanti le eventuali conseguenze sulle casse e i lavori pubblici nella nostra città, per non fare la dovuta chiarezza. Vogliamo sapere per filo e per segno come viene speso ogni centesimo del denaro pubblico, vogliamo sapere come sono stati possibili questi comportamenti illegittimi all’interno del nostro Comune, vogliamo chiarezza e informazioni sull’operato di tutti gli uffici comunali».

 

Corruzione in Comune, tra gli appalti i laghetti del Passetto Perquisito ufficio dell’assessore Manarini

Funzionario arrestato, la sindaca: «Fatto grave, valuteremo provvedimenti»

Blitz della polizia a Palazzo del Popolo: funzionario comunale in manette per corruzione aggravata

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page