facebook rss

Gli studenti dell’Iis Galilei
in visita al “Job&Orienta”

VERONA - Quella di venerdì scorso è stata una giornata all'insegna della cultura e della storia ma soprattutto dell'orientamento all'università e al lavoro per gli alunni dell'istituto scolastico di Jesi in trasferta in Veneto
Print Friendly, PDF & Email

Gli studenti jesini a Verona

 

La storia intramontabile di Romeo e Giulietta, gli infiniti lucchetti dei tanti fidanzatini passati di là, le atmosfere natalizie e la bella e ricca città, non solo per storia e cultura. E poi il “Job&Orienta” la tre giorni dedicata ai ragazzi delle scuole, ma anche professori e non solo. Tra le 70mila presenze anche gli studenti dell’IIS Galilei di Jesi. Li citò Dante Alighieri e li riprese William Shakespeare. La storia dell’antica rivalità tra Montecchi e Capuleti e due amanti, Romeo e Giulietta, ambientata a Verona, li ha resi, nonostante la tragedia finale, immortali. Una storia che scorre ancora viva tra le caratteristiche vie di Verona e fa di essa una città piena di romanticismo con la statua di Giulietta, il balconcino e gli infiniti lucchetti appesi e conservati poco più in là. Le suggestioni del Natale fatto di atmosfere: la grande cometa di piazza Bra che abbraccia l’arena, gli alberi agghindati dalla Bauli come in piazza delle Erbe e poi il mercatino tipico tirolese e bavarese.

Una continua scoperta per i giovani studenti delle classi quinte del Liceo delle Scienze Economiche e del Tecnico Biologico ed Ambientale dell’IIS Galilei. Una giornata, venerdì 29 novembre all’insegna della cultura e della storia, ma anche dei sentori natalizi, dello shopping, ma soprattutto dell’orientamento all’università ed al lavoro. E’ proprio durante la mattina infatti che gli studenti dell’IIS Galilei di Jesi accompagnati da una delegazione di professori, tra cui l’organizzatrice Milva Antonelli, hanno preso parte al Job&Orienta 2019 a Verona varcando anche loro, come i 70mila di quest’anno, l’ingresso Cangrande. Il maestoso salone nazionale dell’orientamento, scuola, formazione e lavoro, ha visto nel complesso 500 realtà presenti, 200 appuntamenti culturali e 300 relatori coinvolti. Un vanto ormai per VeronaFiere e la Regione Veneto che da anni, con la sua 29esima edizione, collaborano con con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

#illavorochevorrei: orientamento, innovazione, crescita sostenibile. E’ questa la tematica di quest’anno che ha fatto da filo conduttore alle tre giornate veronesi sottolineando il dibattito più attuale sulle competenze da formare più utili e strategiche sia per i giovani che per le imprese: per garantire migliori chance di occupazione ai primi e, al contempo, maggiore competitività alle aziende, come l’Europa chiede. Verona, dunque, affascina, orienta e fa riflettere. Ai tanti occhi attenti dei ragazzi, del Galilei, che hanno calcato i padiglioni della kermesse del Job&Orienta non è sfuggito un velo di critica.«È stata una esperienza interessante anche se i contenuti esposti potevano essere approfonditi maggiormente» commenta  Kamal uno studente della 5 Aba

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X