facebook rss

Prosegue la protesta
dei vigili del fuoco

EMENDAMENTI presentati alla Legge di Bilancio e al Decreto Fiscale fanno sperare sia nella valorizzazione stipendiale e previdenziale del corpo che nelle tutele assicurative degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali
Print Friendly, PDF & Email

Oggi, 2 dicembre prosegue la mobilitazione dei Vigili del Fuoco, dopo la manifestazione a Piazza Montecitorio e ai sit-in davanti alle Prefetture d’Italia del 15 novembre, e allo sciopero nazionale dello scorso 21 novembre. «Grazie alle prime azioni di protesta promosse dai sindacati confederali  dei Vigili del Fuoco– fa sapere una nota sindacale – sono arrivati, da tutti gli schieramenti politici , una lunga serie di emendamenti alla Legge di Bilancio e al Decreto Fiscale sia a favore della valorizzazione stipendiale e previdenziale dei vigili del fuoco che delle tutele assicurative degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali. Ora è necessario che l’Esecutivo mantenga gli impegni formalizzati negli emendamenti, è tempo di tradurre in fatti concreti le promesse formulate dal Governo e dalla politica circa le legittime rivendicazioni che questa categoria di lavoratori reclama ormai da troppo tempo. I Vigili del Fuoco meritano di più e hanno pari dignità degli altri Corpi dello Stato e vogliono poter continuare ad assicurare un servizio unico e indispensabile per la popolazione. Per questi motivi i Vigili del Fuoco chiedono solidarietà e sostegno alla cittadinanza affinché siano messi in condizioni di garantire un soccorso tecnico urgente efficiente ed efficace, in termini di organici, automezzi, attrezzature e sedi di lavoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X