facebook rss

Pugilato, riunione mista
sul ring di Loreto

BOXE - Ieri l'avvincente pomeriggio di sport alla tensostruttura lauretana dove si sono confrontati ben ventiquattro atleti delle varie società pugilistiche marchigiane e umbre
Print Friendly, PDF & Email

 

Avvincente riunione pugilistica Aob quella che si è svolta domenica scorsa a Loreto dove si sono confrontati ben ventiquattro atleti delle varie Società Pugilistiche marchigiane e umbre. L’evento organizzato dalle società Nike Fermo e Kanappa Boxing si è svolto presso il Palazzetto Tensostruttura di Loreto dove è stato allestito il ring. Alla manifestazione sportiva ha presenziato anche il presidente del Cr Marche Gabriele Fradeani e l’assessore allo Sport della città di Loreto Luca Mariani che ha ricevuto da parte delle società organizzatrici una targa commemorativa quale riconoscimento per il patrocinio.

In apertura l’incontro di boxe tra i 69 kg. Kladi Sulkaj della Boxing Miami e Luca Ranucci della Boxe Foligno. Match equilibrato ben combattuto dai due pugili terminato con la vittoria del più esperto pugile fanese Sulkaj. A seguire il confronto tra Michele Pieroni dell’Upa Ancona e Riccardo Lugenti della Boxing Terni per la categoria dei 69 kg. finito in parità; verdetto forse troppo stretto per il bravo Lugenti. Nella categoria dei 54 kg. Mattia Filippetti dell’Audax Fano vince sull’atleta della Nike Fermo Michele Minnetti in un match bilanciato ma che ha visto il fanese Filippetti più preciso e determinato rispetto all’avversario. James Antonino Motta della Boxing Canappa ha battuto nei 64 kg. Andrea Cardenà della Nike Fermo ai punti. Il 23enne loretano è apparso più fluido e deciso del contendente che comunque ha saputo ben difendersi. Nei 57 kg. Manuel Nicoletti dell’Upa Ancona si è imposto sul fanese Alessandro Mannocchi in un match dominato dall’anconetano seguito e preparato dal tecnico Marco Cappellini.

Francesco Favilla della Pugilistica Liberti ha vinto ai punti su Massimo De Simone in un match equilibrato. Probabilmente il fabrianese Favilla è stato premiato per aver dimostrato un pizzico in più di iniziativa e precisione. Sempre nella categoria dei 75 kg. Gianmarco Martini della Ruffini Team vince a punti su Filippo Marcattili della Nike Fermo in un incontro bilanciato. L’ascolano Martini seguito dal tecnico Roberto Ruffiini si conferma in ascesa conseguendo la sua terza vittoria consecutiva. Avvincente l’incontro tra Matteo Forconi della Pugilistica 1923 e Karim Irhoudane dell’Upa Ancona. Nel corso dell’acceso combattimento si è assistito ad una serie di assalti alternati al termine dei quali si è imposto per abilità e tecnica l’ottimo atleta anconetano Irhoudine. Pari è il verdetto del match tra Marco Elisei della Boxing Canappa e Joele Bruschini della pugilistica Maceratese nella categoria dei 69 kg. in un confronto dove i due pugili si sono entrambi distinti per abilità e potenza.

Nella categoria dei 69 kg. Leonardo Piangerelli della Nike Fermo è riuscito a vincere sul più esperto Marco Bacchiocchi della Phoenix Boxe. Match interessante dove Piangerelli ha saputo emergere con i suoi potenti colpi messi puntualmente a segno. Sempre nei 69 kg. Vittoria del dicianovenne Martin Galullo della Prima Società, che con una serie di potenti colpi di cui uno assai vigoroso diretto al fegato ha messo fuori combattimento durante la seconda ripresa, Andrii Vinichenko di 23 anni della Boxing Canappa costringendo i secondi di quest’ultimo a chiedere la sospensione cautelare. Altra sospensione cautelare durante la kermesse è stata quella richiesta dai tecnici dell’angolo di Davide Veroli della Nike Fermo per superiorità riscontrata nella prestazione dell’ottimo pugile dell’Audax Fano Ervis Rukaj che ha vinto.

delegato FPI Massimo Pietroselli
Commissario di riunione: Stefano Di Clementi
Giudici: Sauro Di Clementi, Fabrizio Hernandez, Gabriele Battilà , Ennio Mecozzi
Medico: dr. Ermanno Marinelli
Cronometrista: Rocco David

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X