facebook rss

Dal terremoto Marche-Umbria
al crollo del ponte Morandi:
Franco Secondi va in pensione

ANCONA - Il capo reparto esperto dei vigili del fuoco ha affrontato oggi l'ultimo turno di servizio dopo 34 anni di lavoro
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra Franco Secondi e Dino Poggiali

 

Oggi al comando dei vigili del fuoco di Ancona si è svolta la cerimonia di saluto del capo reparto esperto Franco Secondi in occasione del suo ultimo turno di servizio. Secondi infatti il primo gennaio sarà collocato a riposo per sopraggiunti limiti di età. Il comandante di Ancona Dino Poggiali, i funzionari della Direzione Regionale e del comando di Ancona e il personale operativo schierati nel piazzale hanno voluto rendere omaggio facendo suonare le sirene dei mezzi di soccorso. Entrato nei vigili del fuoco il 10 luglio 1985 come vincitore di concorso, ha acquisito l’abilitazione per la guida dei mezzi di soccorso, i mezzi movimento terra e anfibi diventando istruttore. Il primo gennaio 2011 è stato nominato capo sezione provinciale per la gestione delle emergenze su tutta la provincia di Ancona. Dal 15 settembre 2014, trasferitosi in Direzione Regionale, ha assunto il coordinamento dell’ufficio Documentazione e Comunicazione per veicolare gli interventi di soccorso alla stampa locale e nazionale. Oltre agli incarichi locali Secondi dal 15 novembre 2017 ha ricoperto l’incarico di responsabile di regia nella Co.Em (Comunicazione in Emergenza) facente capo alla Direzione Centrale Emergenza del Viminale.  Durante la sua carriera ha partecipato ai maggiori eventi calamitosi nazionali e Internazionali. Tra questi, la frana in Valtellina nel 1987, il terremoto Marche Umbria nel 1997, il terremoto dell’Aquila nel 2009, il terremoto Italia Centrale nel 2016, il crollo del Ponte Morandi a Genova 2018 e il terremoto in Albania nel 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X