facebook rss

Cocaina nel pollaio,
pensionato in manette:
«Ho difficoltà a pagare le bollette»

SENIGALLIA - L'uomo, un ex saldatore di 69 anni, è stato arrestato ieri dai carabinieri perchè trovato in possesso di oltre 30 dosi di droga. «Non la spaccio, la tengo in casa per conto di due marocchini»
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Oltre 30 dosi di cocaina nascoste nel pollaio del casale: in manette un 69enne di Ostra. L’uomo, ex saldatore ora in pensione, è stato arrestato dai carabinieri. Ai militari e al giudice ha detto: «Non sono sono uno spacciatore, nascondo la droga per conto di due marocchini. Mi sono prestato perchè ho bisogno di soldi, sono in una situazione economica disastrosa». L’uomo, portato questa mattina in tribunale, ha patteggiato un anno di reclusione, pena sospesa. E’ dunque tornato libero. Ad assisterlo c’era l’avvocato Corrado Canafoglia. Il 69enne è stato fermato ieri a Marzocca mentre procedeva a bordo dell’auto. I carabinieri gli hanno trovato nascosta nell’astuccio degli occhiali una dose di polvere bianca. Aveva anche quasi 500 euro in contanti. Si è poi proceduto all’ispezione del casale dove vive il pensionato. Nel pollaio sono state trovate altre 33 dosi di cocaina. L’uomo si è giustificato sostenendo di non essere un pusher, bensì un appoggio di due marocchini. Gli avrebbero elargito poche centinaia di euro per tenere occultata la droga.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page