facebook rss

Anconitana corsara in rimonta,
la vittoria a Grottammare
vale la vetta della classifica

ECCELLENZA - De Panicis porta in vantaggio i rivieraschi, Giambuzzi, Liccardi e Fiore firmano il 3 a 1 che vuol dire primo posto in solitaria
Print Friendly, PDF & Email

 

I tifosi dell’Anconitana

 

Grande prova dell’Anconitana che con una prestazione di carattere ribalta il Grottammare e si porta al primo posto in classifica a quota 32 punti. All’iniziale vantaggio di De Panicis rispondono Giambuzzi, Liccardi e Fiore, ora inseguono ad un punto Atletico Gallo e Castelfidardo e a due il Fossombrone. A meno cinque Porto D’Ascoli e Montefano. La cronaca. Dopo venti minuti Ambrosini tenta di superare Palanca con una rasoiata ad incrociare, che sfiore soltanto il palo. Alla mezz’ora esatta arriva, come un fulmine a ciel sereno, il vantaggio dei padroni di casa con De Panicis: l’attaccante di mister Manoni viene lanciato in porta, salta Battistini e deposita la palla del 1 a 0 in rete. Dopo una manciata di secondi De Panicis ha la chance del raddoppio ma non riesce a saltare nuovamente Battistini. Poco prima del quarantesimo arriva il pareggio dei biancorossi. Trombetta da calcio d’angolo pesca Giambuzzi che, tagliando sul primo palo, prolunga la palla in rete. Dopo neanche dieci minuti della ripresa bomber Liccardi trova un magnifico gol: il numero 9 dorico tira al volo da circa 25 metri lasciando Palanca, e mezzo stadio, di sasso e sigla così il gol del sorpasso. Poco dopo deve metterci una pezza Battistini, sul colpo di testa di Lanza, per mantenere i suoi in vantaggio. Il Grottammare è in cerca del gol del pari ed inizia a schiacciare i ragazzi di Marino nella loro metà campo ma proprio nel momento migliore subisce la terza rete. Il neo entrato Fiore, approfittando di una disattenzione della retroguardia di casa, si fionda sul pallone e riesce a battere Palanca fissando il punteggio sul 3 a 1. Buona la prova dei padroni di casa che, al netto delle occasioni avute, possono recriminare di esser stati poco cinici sotto porta, pur avendo trovato di fronte un super Battistini. L’Anconitana invece ora fa festa: oltre ad aver ribaltato una partita che si era messa subito male, grazie agli stop delle dirette rivali si trova ora, almeno per sette giorni, sola al comando della classifica d’Eccellenza.

Il tabellino:

GROTTAMMARE (4-3-3): Palanca; Orsini, Lanza, Marini, Valloriani; Ferrari (25’ s.t. Nallira), Haxhiu (21’ s.t. Franchi), De Cesare; Iovannisci, Amadio, De Panicis. A disp.: Pignotti, Rosettani, Ricci, Crescenzi, Acciarri, Laci, Pagliarini. All.: M Manoni.

ANCONITANA (4-4-2): Battistini; Pierdomenico, Micucci (41’ s.t. Mercurio), Trombetta, Bartolini; Giambuzzi, Magnanelli, Visciano, Mansour (46’ s.t. Zagaglia); Liccari (30’ s.t. De Sagastizabal), Ambrosini (27’ s.t. Fiore). A disp.: Montuoso, Baciu, Marzioni, Basualdo, Cameruccio. All.: U. Marino.

TERNA ARBITRALE: Giorgiani di Pesaro (Tidei di Fermo e Grieco di Macerata).

RETI: 30’ p.t. De Panicis, 38’ p.t. Giambuzzi, 6’ s.t. Liccardi, 43’ s.t. Fiore.

NOTE: Spettatori: 500 circa. Ammoniti: De Cesare, Liccardi, de Panicis, Visciano, Manoni. Corner: 3 – 7. Recupero: 6’ ( 1’ + 5’ ).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X