facebook rss

Trovano un portafogli e lo restituiscono,
il sindaco li riceve in Comune

FALCONARA - Stefania Signorini ha voluto incontrare i tre ragazzi, tra i 15 e i 16 anni residenti a Castelferretti, protagonisti del bel gesto
Print Friendly, PDF & Email

I ragazzi protagonisti del bel gesto, ricevuti dal sindaco Stefania Signorini

 

 

Hanno ritrovato un portafogli in strada e non hanno esitato: con l’aiuto di una mamma hanno rintracciato chi lo aveva smarrito e glielo hanno restituito. I protagonisti del bel gesto, tre ragazzi tra i 15 e i 16 anni residenti a Castelferretti, sono stati ricevuti oggi pomeriggio dal sindaco Stefania Signorini al Castello di Falconara Alta. Giorgio, studente dell’Itis Volterra di Torrette, Francesco, iscritto al Panzini di Senigallia e Manuele, che frequenta l’Iis Cambi-Serrani di Falconara, hanno raccontato al primo cittadino quanto accaduto nel pomeriggio di venerdì scorso. Giorgio in particolare era in via Aleardi, stava raggiungendo in bici il luogo dell’appuntamento con i due amici, quando ha notato il portafogli in terra. Dentro c’erano 120 euro, documenti, bancomat e carte di credito. I tre ragazzi hanno deciso di rintracciare chi lo aveva smarrito.

«Abbiamo pensato a quanti problemi avrebbe avuto, soprattutto per rifare tutti i documenti», hanno spiegato oggi al sindaco Signorini. E’ stata Elena, la mamma di Giorgio, a contattare il proprietario, Simone Mattei, molto noto in paese anche per essere l’amministratore del gruppo Facebook ‘Castelferretti e Castelfrettesi’. Simone Mattei non si era nemmeno accorto di non avere più il portamonete e venerdì stesso, subito dopo la restituzione, ha ringraziato anche pubblicamente i ragazzi attraverso un post sul gruppo social che amministra. Oggi anche il primo cittadino ha voluto sottolineare il gesto di onestà dei tre ragazzi castelfrettesi, accompagnati da mamma Elena. «Spesso si parla dei giovani in termini negativi, se ne evidenziano le cattive condotte, ma vanno sottolineate anche le azioni positive» ha affermato il sindaco, che ha aggiunto, rivolta ai ragazzi: «Dovete essere di esempio per gli altri e, quando vedete qualcuno che non si comporta bene, dovete avere anche il coraggio di dirglielo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X