facebook rss

Nausica Pennacchietti
è la mini sindaca
di Monte Roberto

STAMATTINA la studentessa ha prestato giuramento dopo le elezioni dello scorso dicembre alle quale hanno partecipato 156 alunni dell'Ic 'Beniamino Gigli'
Print Friendly, PDF & Email

La giunta comunale dei ragazzi di Monte Roberto

 

 

La mini sindaca Nausica Pennacchietti, eletta insieme alla sua maggioranza, è stata chiamata a prestare il giuramento presso la sala consiliare del palazzo municipale. Presenti alla cerimonia il sindaco di Monte Roberto Stefano Martelli, le due assessore Sara Campanile (Cultura e Istruzione) e Serena Cesaroni (Servizi sociali), la dirigente dell’istituto comprensivo ‘Beniamino Gigli’, Maria Luisa Cascetti, la referente del progetto Emilia Rossolini, genitori. Sono 156 gli alunni che hanno espresso la loro preferenza alle urne per il Comune di Monte Roberto durante le elezioni del 2 dicembre scorso, organizzate dall’istituto scolastico.  «Giuro che mi impegnerò, insieme agli altri assessori e ai consiglieri, a rendere il mio comune un luogo migliore» sono le parole della mini sindaca Pennacchietti, studente della la classe 2^ A, della scuola secondaria di primo grado «Giovanni Pascoli». Insieme a lei, eletti nella maggioranza: Bianca Scortechini (vice sindaco), Diego Bontempi, Elisa Mei, Natalia Reparaz, Rebecca Scaloni, Francesco Barocci, Alisia Beccacece. Fanno invece parte della minoranza: Michele Galeazzi, Alessio Verdolini, Edoardo Panfoli, Samuele Montanari, Paolo Febo. L’iniziativa rappresenta un momento di partecipazione importante capace di avvicinare i giovani alla politica, promuovendo al contempo la cultura della cittadinanza attiva e della legalità. I ragazzi saranno chiamati a portare avanti il loro programma politico, lo stesso per cui sono stati eletti, collaborando anche con la minoranza per cercare di attuare le proposte, individuare problemi e proporre soluzioni. Al termine della cerimonia, il sindaco Martelli e le due assessore hanno concordato con i componenti del nuovo Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze un tavolo di lavoro da tenersi presso la sede municipale.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page