facebook rss

Marijuana nascosta nel giubbotto:
19enne nei guai

SENIGALLIA - I carabinieri hanno controllato ieri il giovane anconetano alla stazione ferroviaria, trovandolo in possesso in tasca di 6,4 grammi di droga e negli altri indumenti di un secondo involucro del peso di 20,2 grammi. Denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Senigallia durante i controlli

 

Nella rete dei controlli antidroga dei carabinieri di Senigallia finisce un pusher 19enne, denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Segnalati alla Prefettura anche 4 giovani assuntori. Prosegue senza sosta l’attività di contrasto al traffico di droga posta in essere dai militari della Compagnia di Senigallia, comandanti dal capitano Francesca Romana Ruberto. Nell’ultima settimana è stato denunciato uno spacciatore e sono stati identificati quattro assuntori. L’ultimo controllo è stato svolto nel pomeriggio di ieri 23 gennaio, presso la Stazione ferroviaria di Senigallia. I carabinieri nel tardo pomeriggio hanno effettuato un controllo per identificare le persone presenti, e tra loro hanno individuato un giovane di origini albanesi, residente ad Ancona, che alla vista dei militari si è agitato molto, facendo sospettare che avesse qualcosa da nascondere. Il giovane, che in passato era già stato trovato in possesso di droga, è stato sottoposto ad una perquisizione personale, che ha consentito di rinvenire, all’interno del giubbotto, un primo involucro contenente 6,4 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi pronte per lo spaccio. In seguito è stato trovato, nascosto negli indumenti, un altro involucro di marijuana, del peso di 20,2 grammi. Sulla base di questi elementi il 19enne, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ancona per detenzione di droga ai fini di spaccio. Nell’ultima settimana i controlli svolti, sia a Senigallia che nei comuni limitrofi, hanno consentito inoltre di identificare quattro assuntori di droga, che sono stati segnalati amministrativamente alla Prefettura di Ancona e ora dovranno intraprendere il percorso per la disintossicazione. Le attività di contrasto allo spaccio continueranno anche nel fine settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X