facebook rss

Due incidenti nel giro di pochi minuti:
quattro feriti in ospedale

SCONTRI - Il più grave ha riguardato un frontale tra due auto al confine tra Jesi e Monsano. L'altro è avvenuto a poca distanza e ha coinvolto una sola persona
Print Friendly, PDF & Email

Lo scontro frontale in via Sant’Antonio tra Monsano e Jesi

 

Due incidenti stradali si sono verificati quasi in contemporanea questa mattina e a poca distanza l’uno dall’altro. Il bilancio è di quattro feriti, trasferiti tutti con codici di media-alta gravità al pronto soccorso dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi. Il primo è avvenuto alle 7,50 in viale del Lavoro nei pressi dell’intersezione con via Marche, alla periferia di Jesi, in corrispondenza della fermata del bus. Una Lancia Y condotta da un 26enne jesino (M.S.A. le sue iniziali) ha perso improvvisamente il controllo, andando a urtare contro un albero. Il conducente, ferito, è stato soccorso dai sanitari dell’automedica del 118 e trasferito in codice giallo al pronto soccorso. Forse l’auto ha perso aderenza per l’asfalto viscido. Sul posto per i rilievi di legge la Polizia locale con i vigili del fuoco di Jesi, che hanno messo in sicurezza la vettura alimentata a metano. E poco dopo, alle 8,20 circa per i vigili del fuoco è scattata una seconda chiamata d’emergenza per un altro incidente, avvenuto tra Jesi e Monsano, nel tratto di via della Figuretta compreso tra via Sant’Antonio e via San Martino. A scontrarsi frontalmente una Audi e una Seat. Tutti feriti i conducenti, il più grave dei quali è l’uomo alla guida dell’Audi (un 40enne jesino). Sulla Seat viaggiavano due donne, una 45enne e una ragazza di 19 anni. Sul posto, due ambulanze della Croce verde di Jesi con l’automedica del 118. Le due donne sono state trasportate all’ospedale di Jesi con due codici gialli, l’uomo con un rosso traumatico. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza le vetture, mentre per i rilievi di legge sono intervenuti gli agenti della Polstrada di Fabriano e Ancona. Via della Figuretta è stata chiusa per circa 45 minuti creando non pochi disagi essendo la bretella molto utilizzata per chi viene da Monsano verso Jesi specie all’ora di punta.
(tafre)

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page