facebook rss

Fabriano Cerreto sfiora il colpaccio,
Magnanelli e Fiore salvano l’Anconitana

ECCELLENZA - Un punto prezioso, in rimonta, quello ottenuto al Del Conero dai biancorossi, che restano così ancora al comando solitario della classifica. Gli ospiti, che grazie alla doppietta di Marengo pregustavano l'impresa, devono accontentarsi di un pareggio comunque utile nella lotta per evitare i playout
Print Friendly, PDF & Email

 

di Lorenzo Agostinelli

Finisce 2 a 2 il match tra Anconitana e Fabriano Cerreto al Del Conero. Marengo timbra un gol per tempo e fa pregustare il colpaccio alla banda di Fenucci che però viene rimontata a dieci minuti dal termine. Buona partita dei dorici, meglio nel secondo tempo, che da 0 a 2 rischiano addirittura di vincerla nel finale. In gol Magnanelli e Fiore per un pareggio che, visti gli stop delle inseguitrici, vale ancora il primo posto in solitaria. Classifica che si presenta cortissima visti i soli quattro punti che dividono l’Anconitana dall’Urbania settima. I ragazzi di Marino, primi a 33 punti, vengono tallonati a 32 dal Castelfidardo, a 31 da Fossombrone e Atletico Gallo, a 30 da Porto d’Ascoli e Montefano. Il Fabriano Cerreto resta così impelagato nella zona playout. La cronaca. Partita che si mostra subito vivace, le due squadre si affrontano a viso aperto, con diversi capovolgimenti di fronte. Al quarto d’ora Tizi entra in area palla al piede, approfittando di un errore di De Fabritiis, e viene placcato da Trombetta: per il signor Calzolari è calcio di rigore. Dagli undici metri è freddissimo Marengo a spiazzare Battistini e siglare lo 0 a 1 per gli ospiti. Poco prima della mezzora Liccardi ha una colossale occasione per pareggiare: il numero 9 dorico riesce a raggiungere il cross del compagno ma poi, da due passi, manca il contatto con la sfera che si spegne sul fondo. Termina così, senza ulteriori emozioni, la prima metà di gara. Il secondo tempo inizia con un doppio cambio per mister Marino: dentro Fiore e De Sagastizabal per Giambuzzi e Liccardi, oggi sotto tono. Dopo due minuti arriva la doccia gelata per i dorici: Marengo, su punizione, disegna una traiettoria perfetta, toccata soltanto da Battistini, che si infila perfettamente all’incrocio dei pali per lo 0 a 2. Rischia il tracollo l’Anconitana ma Battistini mette una pezza sulla conclusione ravvicinata di Tizi. Evitata la debacle i dorici riescono ad accorciare le distanze, intorno al decimo minuto, con Magnanelli, che di testa devia in rete praticamente dalla linea di porta. Ora si combatte nella metà campo ospite, con i padroni di casa che attaccano a testa bassa alla ricerca del pareggio. Poco dopo la mezzora arriva il gol del pari dei dorici con Fiore, che si avventa sulla palla messa dietro dal compagno e fulmina Santini da due passi. Continuano a bloccarsi contro la retroguardia ospite tutte le trame offensive dell’Anconitana, che prosegue ad attaccare quasi a pieno organico. In pieno recupero De Sagastizabal viene liberato al tiro e, davanti a Santini, scavetta la palla in porta, deviata fuori dallo specchio da un granitico Lispi. Termina 2 a 2 una partita vivace e divertente che ha visto i dorici rimontare il doppio svantaggio e mantenere la vetta della classifica.

Il tabellino:

ANCONITANA (4-3-3): Battistini 6; Pierdomenico 5.5, De Fabritiis 5 (18’ s.t. Micucci 6), Trombetta 6, Bartolini 6; Visciano 6, Giambuzzi 5 (1’ p.t. Fiore 6.5), Magnanelli 6.5 (33’ s.t. Zagaglia 6); Mansour 6, Liccardi 5 (1’ s.t. De Sagastizabal 6), Ambrosini 5.5. A disp.: Montuoso, Mercurio, Baciu, Cameruccio, Marzioni. All.: U. Marino.

FABRIANO CERRETO (4-4-2): Santini 6; Della Spoletina 5.5 , Domenichetti 5.5, Lispi 6.5, Stortini 6; Marengo 7, Carmenati 5.5 (35’ s.t. Dauti 6), Storoni 5.5 (38’ s.t. Koci 6), Cusimano 6.5; Ciciani 5.5 (18’ s.t. Salvatori 5.5), Tizi 6.5 (13’ s.t. Ferreyra 4.5, 41’ s.t. Montagnoli sv). A disp.: Morettini, Buldrini, Fraboni, Nanni All.: G. Fenucci.

TERNA ARBITRALE: Calzolari di Albenga (Eleuteri di Fermo e Scarpetti di San Benedetto).

RETI: 19’ p.t. e 2’ s.t. Marengo, 11’ s.t. Magnanelli, 32’ s.t. Fiore.

NOTE: Spettatori: 1000 circa. Ammoniti: Pierdomenico. Corner: 8-5. Recupero: 6’ (1’ + 5’).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X