facebook rss

Camerano, bilancio comunale:
più servizi alle famiglie

LA SINDACA Annalisa Del Bello ha illustrato alle sigle sindacali, come ogni anno, i progetti e gli impegni di spesa per il 2020-2022
Print Friendly, PDF & Email

La sindaca Annalisa Del Bello si confronta con i rappresnetanti sindacali sul bilancio di previsione 2020-2022

 

Il Comune di Camerano ha svolto l’annuale confronto sui temi del Bilancio di Previsione 2020-2022 con i sindacati. «E’ stato positivo l’incontro con i sindacati Cgil, Cisl e Uil in vista dell’approvazione del nuovo strumento economico finanziario – spiega il sindaco Annalisa Del Bello – Oltre a confermare tariffe e tassazione abbiamo analizzato le voci di investimento, gli impegni per valorizzare il nostro territorio e i numerosi interventi sul sociale che occupano il 25% circa delle risorse. I servizi sono costruiti sulle esigenze della nostra comunità. Stiamo lavorando su un bilancio che metterà come sempre la persona al centro, con le sue esigenze, fragilità e necessità. Per conoscere meglio i nostri interventi invito i cittadini a partecipare agli incontri con la Giunta itinerante nel mese di febbraio di cui forniremo presto il calendario».

Annalisa Del Bello

Nel nuovo bilancio di Camerano sono stati stanziati 130.000 euro per la refezione scolastica; 12.500 euro per i libri per la scuola primaria; 16.000 euro per le spese funzionamento istituto comprensivo; 7.500 euro per il sostegno dopo scuola; 140.000 euro per l’assistenza educativa scolastica, 29.000 euro per l’assistenza su scuolabus; 135.000 euro per l’appalto asilo nido, 17.000 euro per i contributi a famiglie affidatarie; 8.000 euro per il progetto sportello famiglia, 35.000 euro per il trasporto sociale/sanitario; 15.000 euro per l’integrazione rette di ricovero. Inoltre sono stati previsti 23.000 euro per borse lavoro socio assistenziali, 11.000 euro (finanziato da Regione) per l’Incontro al centro, 14.500 euro per l’assistenza domiciliare anziani Centro Sociale, + 120.000 per il laboratorio dei talenti, 46.000 eruo per l’assistenza domiciliare disabili, 21.000 euro per l’assistenza domiciliare minori (comunità in casa), 14.000 euro per l’assistenza dom. Educativa minori e 18.000 euro di contributi e interventi a famiglie in difficoltà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X