facebook rss

Trovato morto a 47 anni
nella cabina del suo camion

FABRIANO – I soccorsi sono scattati stamattina alle 8.30 nel parcheggio del PalaGuerrieri. Inutili tutti i tentativi del 118 di rianimare l’uomo deceduto probabilmente per cause naturali
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Un camionista di 47 anni di origine bielorusse è stato trovato morto stamattina a bordo del suo bilico con il motore ancora acceso, in sosta sul parcheggio del PalaGuerrieri, vicino alla piscina comunale di Fabriano. L’allarme è scattato intorno alle 8.30 circa, lanciato da alcuni autisti, anche loro stranieri, che avevano cercato di svegliare l’uomo ma che si erano accorti che le tendine  della cabina erano ancora tirate.  Il 47enne dall’interno non reagiva, ne’ apriva lo sportello del camion. E’ stato allora chiesto  aiuto ad un fabrianese di passaggio che ha subito telefonato ai carabinieri.

I militari, giunti sul posto, hanno sollecitato l’intervento dei vigili del fuoco e del 118.  I pompieri hanno sfondato il vetro della cabina e, aperto lo sportello, hanno consegnato alle cure del 118 l’uomo, che lavorava per una ditta lituana, che era però ormai esanime. Inutili tutti i tentativi di rianimarlo. Non si esclude che  possa essere stato colto da malore nel sonno visto che era ancora sdraiato sul lettino e che poi sia stato stroncato da un arresto cardio-circolatorio. Nell’abitacolo del mezzo pesante  non c’erano segni di violenza, era invece accesa una stufetta. La salma è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale ‘Profili’ dove sarà eseguita l’ispezione cadaverica, mentre le forze dell’ordine stanno contattando i familiari del camionista. Si sta cercando di capire anche dove il 47enne ha posteggiato il semi-rimorchio del suo mezzo. Sul parcheggio era infatti arrivato solo con il trattore stradale forse per trascorrere la domenica con gli altri connazionali prima di effetuare oggi il carico di merce magari in un’azienda del Fabrianese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X