facebook rss

«’Discarica’ a cielo aperto»,
Rabini chiede l’intervento
del Noe a Sappanico

ANCONA - Il consigliere provinciale ha inviato al reparto speciale dei carabinieri una segnalazione per la presenza di immobili a rischio crollo e per una situazione di degrado al centro della frazione
Print Friendly, PDF & Email

La discarica a cielo aperto a Sappanico segnalata dal consigliere Rabini

 

Lorenzo Rabini, consigliere provinciale di Ancona su invito di cittadini di Sappanico di Ancona, ha inviato ai carabinieri del Noe, una lettera per segnalare al reparto dell’Arma impegnato nella tutela dell’ambiente, la presenza di immobili di proprietà del Comune di Ancona fatiscenti e a rischio crollo, e, lungo la strada principale che attraversa la frazione, di una situazione di degrado ambientale.

«Una specie di “discarica” a cielo aperto, un grande spazio naturale riempito di ogni cosa, da bombole di gas ad ogni altro oggetto, suppellettile o accessorio più o meno voluminoso, provenienti da qualsiasi tipologia di materiale. – scrive Rabini – La particolarità che risulta altresì “stonata” in questo contesto, è anche quella che proprio accanto a questa vera e propria “discarica” vi sia un luogo pubblico sede ogni anno durante l’estate di una “sagra paesana” piena di gente, quando proprio alcuni materiali inseriti in quel anomalo contesto ambientale potrebbe diventare motivo di pericolo per le persone». Il consigliere provinciale ha pertanto invitato il reparto Noe dei carabinieri a una verifica per«poter essere la giusta guida per la popolazione di Sappanico nell’esprimere giudizi, considerazioni o per eventuali azioni da intraprendere qualora venga ravvisato davvero qualche problema inserito in quello specifico contesto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X