facebook rss

Concorso per OSS all’ex Murri:
«Due metri di distanza
tra la commissione e i candidati»

CORONAVIRUS - Le prescrizioni diramate dall'Area Vasta 2 per i colloqui previsti a Jesi il 3 marzo. Saranno a disposizione dei candidati mascherine e dispensatori di gel igienizzanti
Print Friendly, PDF & Email

Il concorso per infermieri al Palaprometeo di Ancona

 

Due metri di distanza tra la cattedra della commissione esaminatrice e i candidati, pulizia dei bagni ad ogni ora, gel igienizzanti e mascherine a disposizione di chiunque ne richieda l’uso. Sono le precauzioni che verranno adottate, a causa dell’emergenza Coronavirus,  durante il concorso per aspiranti operatori socio-sanitari che si terrà martedì 3 marzo al piano terra dell’ospedale Ex Murri di Jesi. Il concorso è stato bandito dall’Area Vasta 2.  Stando a quanto comunicato in una nota, «vi sarà un tutor all’ingresso, che controllerà e regolerà gli inviti giornalieri delle ore 9 -11 e 15-17. Ogni gruppo invitato in questi orari è costituito da 35 concorrenti. Il tutor farà accedere scaglionati 17 concorrenti all’ora per l’identificazione del candidato e successivo colloquio. In caso di bel tempo, i partecipanti attenderanno nel giardino. In caso di maltempo, potranno accedere alla sala di attesa adeguatamente predisposta a destra rispetto all’ingresso. La sala d’attesa sarà al pianoterra e verrà utilizzata un’aula capiente, dotata di finestre per continui ricambi aria; conterrà 17 sedie distanziate due metri l’una dall’altra. I cappotti dovranno essere indossati e non vi saranno attaccapanni. La sala colloquio, sempre a pianoterra, sarà un locale ampio, dotato di finestre con continui ricambi d’aria. La scrivania della commissione sarà posta a distanza di due metri dal candidato e verrà pulita dopo ogni colloquio con soluzione disinfettante dal personale della ditta di pulizie».  Il passaggio nella sede principale dell’ospedale Carlo Urbani sarà vietato. Due tutor assicureranno il rispetto del divieto sia nell’ingresso della struttura ospedaliera che nell’uscita retrostante. Il percorso e gli spazi utilizzati saranno delimitati da apposito nastro rispetto agli uffici aziendali. «Nella sala d’attesa sarà posizionato distributore automatico di bevande. Dispensatori di disinfettante per le mani e dispenser di mascherine chirurgiche saranno disponibili all’ingresso, nella sala d’attesa. La mascherina chirurgica di cortesia verrà indossata da concorrenti ed esaminatori con sindrome da raffreddamento. I bagni ad uso esclusivo dei partecipanti saranno disinfettati ogni ora come raccomandato con acqua, detergente comune e sodio ipoclorito o altro disinfettante. Nel bagno vi saranno dispenser di sapone e salviette asciugamano monouso. I bagni saranno puliti ogni ora dalle ditte incaricate». I concorrenti provenienti dalle aree e dai Comuni di cui all’art. 1 del Decreto –legge n. 6 del 2020 potranno richiedere il posticipo della data del colloquio inviando comunicazione tramite pec all’indirizzo: areavasta2.asur@emarche.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X