facebook rss

Furto al supermercato:
sorpreso con pesce surgelato
sotto la giacca e arrestato

CERRETO D'ESI - Sabato i carabinieri hanno controllato il 52enne di Fabriano all'uscita del punto vendita di piazza Matteotti. In auto aveva nascosto 24 scatolette di tonno e bottiglie di shampoo. Denunce per automobilisti e patenti ritirate nei controlli anti-alcol del week end
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Disoccupato e già noto alle forze dell’ordine, ruba confezioni di pesce surgelato, per un valore di 30 euro dai frigoriferi di un supermercato di Cerreto D’Esi, nascondendole abilmente sotto la giacca per eludere i sistemi d’allarme antitaccheggio e superare le casse senza pagare. Viene però sorpreso all’uscita del market di piazza Matteotti dai carabinieri e C.S.,52 anni di Fabriano, viene arrestato. E’ successo sabato mattina e l’accusa della quale deve rispondere l’uomo è quella di furto aggravato continuato. Il fabrianese era entrato poco prima nel punto vendita e aveva regolarmente pagato una spesa di 5 euro ma era stato riconosciuto dal personale che nei giorni precedenti lo aveva notato sospettando che si fosse reso responsabile di sottrazione di merce. I militari lo hanno controllato all’uscita del punto vendita recuperando le confezioni di pesce surgelato non pagate e nell’auto del 52enne hanno scovato dopo un’ipsezione altra derrate alimentari per un valore di 40 euro, 24 scatolette di tonno e 7 bottigliette di shampoo. Prodotti che – è emerso dalla indagini dei militari – sarebbero  stati razziati poco prima in un secondo market della zona.

Nel corso del fine settimana appena trascorso, tra sabato e domenica, i carabinieri della Compagnia di Fabriano sono stati impegnati anche nei servizi di pattugliamento sulla rete stradale. Il bilancio dei controlli è stato di 3 patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza. Un automobilista 45enne fabrianese è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza dopo un controllo avvenuto ad un posto di blocco in via Dante. L’auto che guidava è stata posta sotto sequestro perché risultata con un tasso alcolemico di 1.58 m/l (il limite di legge è 0.50). Sempre in via Dante ad un 30enne tunisino residente in città che guidava una Bmw Xe e stata ritirata la patente mentre la vettura, non di sua proprietà, è stata assegnata a persona di fiducia. Infine un 26enne residente fuori città è intercettato in via Porta Nuova. Il giovane si era messo alla guida dopo aver assunto alcol in minima misura (0.70 su 0.50 m/l)e in questo caso è scattata la multa per 544 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X