facebook rss

Coronavirus, Lega Marche:
«Servono strategie d’intervento»

MARCHE - I consiglieri regionali del Carroccio hanno presentato una mozione che sollecita anche un piano di rafforzamento di professionisti psicologi presso l’azienda sanitaria da individuare anche con nuove procedure concorsuali «per l'assistenza e il supporto della popolazione di fronte al nuovo scenario»
Print Friendly, PDF & Email

 

 

«Siamo di fronte ad uno scenario che non è di eccezionale emergenza solo nel presente ma comporterà difficoltà e problematiche, non solo economiche, di cui possiamo già intravedere i segni.
Avremo un tessuto sociale completamente mutato, una situazione purtroppo non transitoria e le conseguenze di un cambiamento avvenuto così drasticamente saranno inevitabili». E’ quanto affermano i consiglieri della Lega Marche per Salvini Premier, Sandro Zaffiri, Luigi Zura Puntaroni, Marzia Malaigia e Mirco Carloni. «Sebbene oggi abbiamo dati alquanto consistenti circa il fatto che le modalità di isolamento/contenimento portino a risultati concreti – chiariscono i consiglieri – non possiamo sottovalutare le conseguenze psicologiche prodotte da questo nemico invisibile. Il periodo prolungato di isolamento dalla vita sociale, di lontananza dalla sede di lavoro, o di scuola, la convivenza con i familiari senza momenti per sé e la paura di ammalarsi possono creare disorientamento, fragilità e soprattutto stati di ansia. Quest’ultima la più diffusa, è un’emozione che si esprime tramite tutto il sistema psicologico e fisiologico dell’individuo alterandone l’equilibrio naturale»

Sarà solo uno dei tanti esempi – osservano i consiglieri della Lega Marche per Salvini Premier – il settore dell’Istruzione che ha visto modificare le modalità di approccio all’insegnamento, verso una didattica online a discapito di un approccio individuale supportato da concreti strumenti di valutazione didattico-educativi. «Dobbiamo intervenire oggi perché la nuova generazione sarà deficitaria di quegli anelli fondamentali per lo sviluppo psico fisico. Serviranno supporti concreti per quella che sarà la ‘nuova didattica della ripresa’ in particolare – chiariscono i consiglieri della Lega – occorrerà un reale potenziamento di quella che è la rete di assistenza psicologica e di sostegno al lavoro dei docenti, che dovranno affrontare situazioni con differenti gradi di problematicità. Se è vero, come abbiamo più volte sentito dire che ‘nessuno dovrà essere lasciato indietro’, dobbiamo ripartire proprio da loro, dalle nuove generazioni, risolvendo le loro molteplici criticità, accentuate dalla gestione ‘a macchia di leopardo’ dell’epidemia. Non dimentichiamoci che le nuove generazioni rappresentano la speranza per un futuro migliore»

Il gruppo consiliare regionale Lega ha presentato una mozione a tal riguardo per sensibilizzare ad attuare strategie di intervento immediato e tempestivo a quelle che «possiamo già intravedere possano essere le conseguenze soprattutto psicologiche derivanti dall’emergenza epidemiologica ancora presente sul nostro territorio – concludono i consiglieri della Lega Marche per Salvini Premier – nello specifico occorre creare un piano di rafforzamento di professionisti psicologi presso l’azienda sanitaria cosi come indicato dalla direttiva del Ministero della Salute, con modalità di scorrimento graduatorie esistenti e nuove procedure concorsuali per assistenza e supporto delle popolazione, nello specifico per bambini e adolescenti, genitori ed insegnanti, fasce deboli quali ad esempio persone anziane o con deficit psico-fisici, adulti in particolar modo piccoli e medi imprenditori e lavoratori autonomi in difficoltà, medici e personale sanitario».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X