facebook rss

Un aperitivo ‘virtuale’
per Marco Raffaeli

SENIGALLIA - Per festeggiare un 1 Maggio diverso, gli amici del 31enne ancora ricoverato in ospedale a Bali dopo l'incidente stradale, hanno lanciato l'idea per spingere in volata la raccolta fondi verso l'obiettivo dei 100mila euro
Print Friendly, PDF & Email

Marco Raffaeli

 

Un aperitivo ‘virtuale’ e speciale per Marco Raffaeli, il giovane senigalliese ricoverato in ospedale a Bali dallo scorso 21 aprile a seguito di  un incidente stradale. Lo hanno organizzato per trascorrere un 1 Maggio diverso e solidale gli amici del 31enne a partire dalle ore 18. «Brinderemo tutti insieme a Marchino- – scrivono – Partecipare è molto semplice: preparatevi un drink, mettete della buona musica per attirare vibrazioni positive, aprite la pagina della raccolta fondi https://www.gofundme.com/f/aiutiamo-marco-a-riprendersi-e-tornare-a-casa utm_source=customer&utm_medium=copy_link-tip&utm_campaign=p_cp+share-sheet e donate il costo di un aperitivo per voi e per Marco (o quello che potete). Poi preparate un cartello con scritto questo breve messaggio “Insieme – #riportiamoacasamarchino” e scattatevi una foto o registrate un breve video ed inviate foto e video alla pagina “Riportiamo a casa Marchino” che le condividerà in bacheca (e nelle storie di Instagram)». Continua a raccogliere adesioni la raccolta fondi aperta sulla piattaforma ‘GoFundMe’ per sostenere le spese sanitarie e quelle del successivo rimpatrio del 31enne senigalliese. Oggi è stato superato il traguardo dei 79mila euro (l’obiettivo è infrangere in volata quota 100mila euro). Tra i vip che hanno aderito alla cordata di generosità figurano anche i nomi dello chef stellato Moreno Cedroni, dei calciatori Roberto Gagliardini e Alessandro Matri, dello stilista Danilo Paura.

Contro un camion in motorino a Bali, Marco è in terapia intensiva: possibile rimpatrio con equipe medica

Incidente a Bali: «Marco non rimarrà solo Il ministro Di Maio sta seguendo il caso»

In ospedale a Bali dopo un incidente: crowdfunding per aiutare Marco a curarsi e a rientrare a Senigallia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X