facebook rss

Progetti per i Centri estivi,
manifestazione
d’interesse per le associazioni

OSIMO - Ci sarà tempo fino al prossimo 8 giugno per presentare al Comune le proposte educativo, ludico, sportivo e culturali rivolte ai bambini
Print Friendly, PDF & Email

La vice sindaco di Osimo, Paola Andreoni

 

Il Comune di Osimo promuoverà una manifestazione d’interesse alle associazioni culturali e sportive che vorranno aderire entro la prima settimana di giugno per organizzare i centri estivi per i bambini. Il ‘decreto Rilancio’ stanzia infatti in totale 150 milioni per tutte le associazioni che in collaborazione con gli enti locali promuoveranno un progetto. L’apertura dei centri estivi è prevista per il 15 giugno. «I centri estivi: un servizio educativo, ludico, sportivo e culturale rivolto ai nostri giovani. Emanate le Linee Guida per la gestione dei Centri Estivi, l’Amministrazione comunale si è subito attivata predisponendo un avviso pubblico finalizzato alla ricerca di soggetti interessati ad organizzare in sicurezza i Centri Estivi sul nostro territorio, al fine di predisporre i progetti ed essere in grado di fornire una rapida risposta ai genitori e a tutti i nostri “piccoli cittadini”. – spiega il vice sindaco Paola Andreoni – Tra i più penalizzati di questa emergenza pandemica, ci sono i bambini e i ragazzi. L’allontanamento forzato e di netto dalla scuola, dagli amici, dagli affetti ha stravolto la quotidianità dei nostri ragazzi/giovani, privati – con sofferenza – del loro naturale bisogno di socializzazione e di relazioni. Il periodo estivo, può essere occasione per recuperare quelle esperienze didattiche, ludiche e di relazione perdute a causa dell’isolamento – ma non solo – con la riapertura delle attività produttive, le famiglie si trovano alle prese con il ritorno al lavoro e non sanno a chi affidare i loro figli». Di qui la necessità di avere risposte dal territorio. «Tutte le associazioni culturali, parrocchie, società sportive, interessate ad organizzare i centri estivi dovranno predisporre un progetto seguendo le linee guida del Dipartimento per le politiche della famiglia allegate all’ultimo decreto. Il progetto va presentato all’Amministrazione comunale entro lunedì 8 giugno per l’approvazione» ricorda l’Andreoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X