facebook rss

Addio a Maria Antonietta Crescentini,
stroncata dalla malattia a 44 anni

FABRIANO - La giovane mamma e moglie dell'imprenditore Morgan Clementi questa mattina è stata strappata all'amore dei suoi cari. Lunedì i funerali nella cattedrale di San Venanzio
Print Friendly, PDF & Email

Maria Antonietta Crescentini

 

 

Lutto a Fabriano per la scomparsa improvvisa di una professionista molto apprezzata e di una madre di famiglia. Maria Antonietta Crescentini aveva 44 anni e combatteva da circa due anni contro una terribile malattia che questa mattina poco dopo le 3, l’ha strappata per sempre all’amore della sua famiglia. Lascia nel dolore la figlia Rania, il marito Morgan Clementi – titolare dell’azienda Clementi Forni ed ex presidente del Comitato territoriale di Confindustria Fabriano – la mamma Teresa, la sorella Manila e i parenti. Una donna dal sorriso dolce, che nonostante la malattia ha cercato di lottare con tanta forza e coraggio, lavorando anche in smart working pur di non far mancare il suo apporto professionale e umano all’azienda di famiglia. La notizia della sua scomparsa si è velocemente sparsa in città dove la famiglia è conosciuta, stimata e ben voluta. A esprimere cordoglio e vicinanza a Morgan Clementi in questo terribile momento, sono in queste ore i colleghi di Confindustria e tanti amici. Ai tanti messaggi di condoglianze si è aggiunto anche quello del sindaco Gabriele Santarelli. «È un sabato fosco, quello di oggi, con il cuore che batte appesantito dopo la notizia della scomparsa di un’altra giovane vita. Insieme a tutti i componenti della Giunta e del gruppo consiliare mi stringo intorno alle famiglie Clementi e Crescentini» scrive il primo cittadino di Fabriano. La camera ardente sarà allestita domani alle 15 presso la Casa funeraria Infinitum di Bondoni, in via Nenni. L’ultimo saluto, lunedì alle 14,45 muovendo dalla Casa funeraria verso la chiesa Cattedrale di San Venanzio dove alle 15 sarà celebrata la cerimonia funebre. Poi Maria Antonietta riposerà nel cimitero di Santa Maria.

ta.fre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X