facebook rss

Lite e pugni al Piano:
la polizia blocca l’aggressore

ANCONA - Il tafferuglio tra due sudamericani si è acceso a causa di vecchi rancori. La vittima è stata ferita al labbro e portata al pronto soccorso
Print Friendly, PDF & Email

I controlli della polizia al Piano

 

Si sono incrociati lungo corso Carlo Alberto facendo riaccendere vecchi rancori per poi passare alle mani. 
L’episodio è avvenuto ieri notte, intorno alle 23.30, e sul posto sono intervenute le Volanti della polizia a seguito di una segnalazione arrivata al 113. Giunti immediatamente sul luogo, gli agenti hanno rintracciato un dominicano di 37 anni che, in stato di ebbrezza alcolica, ha subito mostrato ai poliziotti una lieve ferita ad un labbro che gli era stata procurata a seguito di un’accesa discussione avvenuta poco prima con un connazionale coetaneo. La lite, stando alla sua testimonianza, era avvenuta per vecchi rancori. I due sono così passati dalle parole alle mani e l’aggressore lo ha prima colpito con dei pugni per poi cercare di aggredirlo con una bottiglia di birra ma senza riuscirci. Fornita la descrizione del connazionale, i poliziotti sono riusciti a rintracciarlo poco dopo. Fermato e portato in questura per accertamenti, è stato denunciato con l’accusa di lesioni aggravate.
La vittima, accompagnata al pronto soccorso di Torrette, una volta medicata è stata dimessa con una prognosi di 5 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X