facebook rss

Asporto alcolici vietato dopo le 22,
Ausili (Mns): «Rabbia e preoccupazione
tra gli esercenti»

ANCONA - Il consigliere comunale: «Le attività di somministrazione, già tanto colpite dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria, chiedono alla politica solo di essere messe in condizione di lavorare»
Print Friendly, PDF & Email

Piazza del Papa in una foto d’archivio

 

Stop all’asporto di bevande alcoliche vendute dai locali dopo le 22,  interviene il consigliere Marco Ausili sulla delibera varata dal Comune: «L’Amministrazione deve chiarire che va considerato asporto solo l’uscita dal locale con bottiglia chiusa, mentre deve essere ribadito che si può uscire dal locale con bevanda in bicchiere. Sembra una differenza da poco, ma sta creando rabbia e preoccupazione tra le attività di somministrazione, che, già tanto colpite dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria, chiedono alla politica solo di essere messe in condizione di lavorare. Difendere la movida significa difendere le tante attività che lavorano grazie alla movida stessa. Durante il Consiglio Comunale di lunedì prossimo chiederò tale chiarimento, e solleciterò un maggiore controllo per il rispetto del divieto di vendita di alcolici dopo le 22 per le attività commerciali, in specie i tanti minimarket a conduzione straniera».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X