facebook rss

Forza Italia: «Troppe omissioni
del Comune per le frazioni»

ANCONA – Il commissario Teresa Stefania Dai Prà punta l’indice contro «l’ingiustificata tardività nel porre in essere opere e manutenzioni necessarie a Sappanico e Montesicuro, Candia e Torrette»
Print Friendly, PDF & Email

Teresa Stefania Dai Prà

 

 

«La gestione urbanistica e viaria delle frazioni da priorità del territorio è divenuta vera e propria omissione amministrativa. La Giunta Mancinelli si nasconde da troppo tempo dietro alla burocrazia e ai fantomatici studi di fattibilità mentre le frazioni vedono amplificate le proprie criticità. Sappanico e Montesicuro continuano a ricevere solo promesse di rapido intervento per poi tornare nel dimenticatoio, Candia continua a vivere nell’abbandono assoluto contornata da strade fatiscenti, alberi che invadono le corsie stradali per non parlare di Torrette sempre più stritolata da traffico e smog a cui gli amministratori hanno consesso solo una parziale pulizia della spiaggia ma senza l’imprescindibile manutenzione dei sottopassi, ormai fatiscenti e ben oltre i limiti di sicurezza». A scrivere queste considerazioni è Teresa Stefania Dai Prà, commissario comunale di Forza Italia Ancona.

Forza Italia, per voce della Dai Prà, «diffida formalmente l’Amministrazione Comunale per l’ingiustificata tardività e la conclamata omissione nel porre in essere tutte le opere e le contestuali manutenzioni necessarie a garantire l’incolumità dei cittadini e di tutti coloro che intendono usufruire della spiaggia. Nonostante sia passata la mozione che richiedeva la riapertura del sottopasso di Arti e Mestieri, I rappresentanti del Comune e delle Rti, hanno evitato di presentarsi, ieri, alla seduta consiliare. Forza Italia Ancona – prosegue la nota – sollecita formalmente Comune e Rti, in base alle rispettive competenze, a provvedere senza ulteriori omissioni e ritardi a: procedere con la manutenzione del sottopasso della ferrovia provvedendo a ripristinare l’impianto di illuminazione, risolvere l’annoso problema della perdita d’acqua che causa costante insidia per gli utenti e disporre la pulizia delle mura imbrattate dai soliti vandali».

Il partito chiede inoltre,«ancora una volta, di provvedere ad un sistema semaforico pedonale mal sincronizzato onde evitare incidenti anche mortali come la cronaca ha più volte evidenziato nella scorsa stagione estiva in attesa di conoscere l’epilogo sul sovrappasso previsto per l’accesso all’Ospedale di Torrette. Il gioco del rinvio permanente, della narrata mancanza di fondi e di lungaggini degli studi di fattibilità sui rischi idrogeologici hanno ormai posto l’Amministrazione comunale su una posizione di colpevolezza oggettiva. I cittadini delle Periferie aspettano interventi concreti e risolutivi con l’impiego di risorse già previste ma spesso dirottate altrove».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X