facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Lutto a Fabriano e Matelica
per la scomparsa di Massimo Rosei

ADDIO - Aveva 42 anni ed era impiegato della Whirpool ed ex giocatore di basket. Si è spento nella sua abitazione nella notte dopo aver lottato a lungo contro una malattia. Il funerale si svolgerà domani, martedì, alle 16,30 nella cattedrale di San Venanzio
Print Friendly, PDF & Email

 

massimo-rosei

Massimo Rosei

 

Ha lottato per sei anni contro una malattia, si è spento nella notte nella sua abitazione di Fabriano Massimo Agabiti Rosei, 42 anni. «Indimenticato gladiatore del parquet, protagonista in maglia Vigor in entrambe le promozioni conquistate sotto la guida di Leonardo Sonaglia (vittoria serie D nel 2008 e vittoria serie C nel 2013). Al prof. Franco, anche lui ex Vigor, e a tutta la famiglia Rosei vanno le più sentite condoglianze», scrive la Vigor Basket Matelica, squadra nella quale ha militato, sulla sua pagina Facebook. Rosei era molto conosciuto e non solo per la sua carriera sportiva. Impiegato di Indesit prima e di Whirlpool poi, era stato addetto alla programmazione aziendale per poi occuparsi della gestione delle parti di ricambio dei prodotti. Da tutti apprezzato per il suo carattere, la precisione e competenza sul lavoro, e per il coraggio con il quale ha affrontato la lunga malattia, era un uomo cordiale e sensibile, di grande umanità, benvoluto e rispettato da tutti. Lascia la moglie Maria Grazia, un figlio di sette anni, il fratello Fabio, presidente del comitato territoriale della Vallesina di Confindustria e proprietario dell’impresa di disinfestazione Quark, i genitori Maria Rosaria e Franco, conosciuto per essere stato preparatore atletico del Fabriano basket e docente di educazione fisica. La notizia della scomparsa ha gettato nello sconforto tutta Fabriano, anche il sindaco Gabriele Santarelli ha espresso il suo cordoglio alla famiglia: «Fabriano si stringe intorno alla famiglia di Massimo Rosei che purtroppo si aggiunge al triste elenco delle persone che ci hanno lasciato troppo, troppo presto. L’ennesimo macigno sul cuore per questo saluto prematuro a una persona che tanta energia ha sempre gettato sul parquet come nella vita. Mando un abbraccio forte a tutta la sua famiglia». Un ex compagno di squadra, Massimo Salari così esprime il suo dolore: «Sono vicino al dolore di tutta la famiglia, in particolare al professor Franco. Con Massimo ho giocato assieme nella Spider Basket, ed ho avuto modo di conoscere un ragazzo eccezionale. Sono addolorato e arrabbiato con la vita. Le mie più sentite condoglianze». Il funerale si svolgerà domani, martedì, alle 16,30 nella cattedrale di San Venanzio a Fabriano.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X