facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Fake news al Premio Ravera,
«I partecipanti stiano in quarantena»
Pupo e il Comune denunciano

TOLENTINO - Qualcuno ha diffuso la notizia falsa su Facebook con un comunicato (nella foto). L'ente e il conduttore si sono rivolti alla Polizia postale
Print Friendly, PDF & Email

fake-ravera

Il comunicato falso

 

«Tutti coloro che hanno partecipato al premio Ravera devono porsi in isolamento». Una fake news ben confezionata con tanto di logo dell’Asur e numeri di telefono da contattare e una mail a cui rivolgersi. Un comunicato che è stato fatto girare su Facebook oggi e in cui si dice che «è obbligatorio porsi in isolamento domiciliare fino all’esito negativo del tampone». E ancora «che i partecipanti alla cena che non hanno rispettato le dovute distanze dal presentatore Pupo verranno rintracciati tramite gli elenchi forniti dall’organizzazione». Il comune di Tolentino, dove si è svolto il premio due giorni fa (il 22 agosto), in una nota ha chiarito che la cosa «è assolutamente priva di fondamento» e che la notizia falsa è stata fatta girare «sui canali social, da quanto sembra utilizzando un profilo con pseudonimo». Il sindaco Giuseppe Pezzanesi ha aggiunto: «il comunicato è assolutamente falso ed è estremamente grave in quanto si configura il procurato allarme, specie in considerazione del periodo emergenziale che tutti noi stiamo vivendo. Abbiamo già denunciato il fatto alle autorità competenti e in particolare alla Polizia Postale e stiamo lavorando con tutte le autorità interessate per risalire al colpevole o ai colpevoli di un così grave fatto per assicurarli alla giustizia». Anche il responsabile organizzativo e della sicurezza, Edoardo Mattioli, ha chiarito che si tratta di una notizia falsa e che anche i legali di Pupo si sono rivolti alla Polizia postale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X