facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Sorpreso a rubare sotto l’ombrellone:
bloccato dai bagnanti in spiaggia
e arrestato dai carabinieri

SENIGALLIA - Il 30enne ha approfittato di un momento di allontamento di una coppia per razziare da una borsa 300 euro e un cellulare poi ritrovati dai militari in suo possesso
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Sorpreso a rubare sotto un ombrellone, arrestato dai Carabinieri di Senigallia. Ieri mattina i militaru della Compagnia di Senigallia hanno tratto in arresto un cittadino albanese di 30 anni, senza fissa dimora, resosi responsabile di un furto. Il giovane aveva messo a segno il colpo in una spiaggia situata sul lungomare Mameli. L’uomo si era diretto sotto un ombrellone per rubare gli oggetti lasciati incustoditi dalla coppia che lo occupava, che si era momentaneamente allontananta per dirigersi verso la battigia. Sono stati proprio i proprietari ad accorgersi della sua presenza, mentre ritornavano verso la propria postazione. Lo hanno visto seduto sulla sdraio mentre frugava nella borsa della donna. A quel punto lo hanno immediatamente bloccato, aiutati da altre persone lì presenti, che avevano assistito alla scena e sono intervenute in loro supporto. Subito dopo hanno chiamato il 112 per chiedere l’intervento dei Carabinieri. La gazzella è giunta sul posto in pochi minuti ed ha condotto in caserma il ladro. Insieme alle vittime e ai testimoni i militari hanno riscostruito l’accaduto. Addosso all’uomo sono stati trovati 300 euro e un cellulare, che erano il bottino appena rubato. Entrambi sono stati restituiti ai proprietari. Il ladro è stato quindi dichiarato in arresto per furto aggravato e trattenuto in camera di sicurezza fino a questa mattina. Oggi presso il Tribunale di Ancona si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto, al termine della quale il Giudice ha disposto il divieto di dimora nella Regione “Marche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X