facebook rss

Licenziamenti collettivi
all’ex Jp Industries, i lavoratori
incontrano il vescovo

FABRIANO - Martedì prossimo l'esame congiunto azienda-sindacati come primo passaggio della procedura di mobilità, il giorno successivo i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil con le categorie dei metalmeccanici Fim, Fiom e Uilm saranno ricevuti da mons. Francesco Massara
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Licenziamenti collettivi all’ex Jp Industries, dopo il vertice a Fabriano con la sottosegretaria Alessia Morani,è convocato per martedì 1 settembre alle ore 16 30  l’esame congiunto tra azienda e sindacati previsto dalla procedura di mobilità annunciata per i 583 lavoratori tra Marche e Umbria. Si tratta del primo incontro in sede sindacale per l’avvio dell’iter di recesso. Il giorno successivo alle ore 12 30, i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil , con le categorie dei metalmeccanici Fim, Fiom e Uilm saranno ricevute a Fabriano dal vescovo della Diocesi di Camerino-Matelica e Fabriano, mons. Francesco Massara. Nei giorni scorsi proprio l’alto prelato affrontando lo spinoso tema della vertenza, aveva ricordato la sacralità del lavoro e la sua correlazione alla dignità umana, la precarietà che rende fragili, appellandosi alle istituzioni perché le famiglie dei lavoratori non venissero abbandonate in una logorante incertezza. In sede di esame congiunto, nel corso della trattativa si potranno valutare ipotesi alternative agli esuberi. Più che di procedura di mobilità le parti sociali vorrebbero poter ragionare sull’attivazione della cassa integrazione collegata all’emergenza Covid.

Vertenza ex Jp Industries: «Mantenere i posti di lavoro»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X