facebook rss

Nodo scuole, Mancinelli:
«Riapriranno tutte il 14 settembre,
punto critico il trasporto»

ANCONA - In 24 strutture sono in corso i lavori di adeguamento alle misure anti-Covid, che dovranno essere completati per l'11 settembre. La mensa sarà garantita in tutti gli istituti a tempo pieno, con modalità in parte tradizionale ed in parte con box lunch. Caos scuolabus: «abbiamo già iniziato ad attivarci per noleggiare ulteriori mezzi»
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Mancinelli all’inaugurazione anno scolastico 19/20

 

Sono 24 gli interventi edili ed impiantistici in corso sulle strutture scolastiche, oltre a numerose opere di adeguamento di ingressi e uscite, ai parchi e giardini, l’acquisto di nuovi arredi e banchi, e la gestione di mense e nidi. La Giunta comunale questa mattina ha fatto il punto sul nuovo anno scolastico, sulla questione dell’adeguamento delle strutture alle misure anti-Covid alla luce delle ultime indicazioni fornite dal Governo e dal Ministero della Pubblica Istruzione. «I Comuni devono, insieme agli istituti scolastici, reperire spazi, garantire trasporti e mense – spiega il sindaco Valeria Mancinelli – . Ad Ancona, insieme ai Dirigenti scolastici abbiamo svolto un lavoro sinergico che porterà scuole materne, elementari e medie alla regolare apertura del 14 settembre. Tutti le 54 scuole di Ancona di competenza comunale avranno gli spazi sufficienti per il distanziamento». Per alcuni edifici è stato sufficiente la rimodulazione degli spazi o degli arredi, per altri è stato necessario un intervento edile. In tutto 24 i luoghi scolastici interessati in questi giorni dalle opere che saranno terminate entro l’11 settembre. Ecco gli ambienti dove si sta intervenendo: Istituti Comprensivi ‘Ancona Nord’, ‘Cittadella Margherita Hack’, ‘Pinocchio Aspio Montesicuro’; scuole: Infanzia XXV Aprile, Verne in via Tiziano, Tombari in Via dell’Artigianato, Don Milani in via Metauro, Collodi in via Della Montagnola, Faiani in via Oberdan, E. Fermi in via Metauro, Donatello in via Tiziano. Istituti Comprensivi ‘Posatora Piano Archi’ e ‘Novelli Natalucci’ scuole: Aporti – via Fornaci Comunali, Elia – Via Sebenico, Gramsci – via Brodolini, Pascoli – via Cadore, Podesti – via Urbino, Anna Frank – via Brodolini. Istituti Comprensivi ‘Scocchera’, ‘Grazie Tavernelle’, ‘Quartieri Nuovi’ scuole: Montessori – Via Podgora, Anna Freud – Via Pola, Acquario – Via Della Ferrovia, Ginestra – Via Flavia, Conero – Via Tagliamento, Rodari – Via Brecce Bianche, Gabbianella, Marconi – Via Verga, Maggini – Via Benedetto Croce, Buonarroti – Via Lanzi. La mensa sarà garantita in tutte le scuole a tempo pieno, con modalità in parte tradizionale ed in parte con box lunch. Partirà qualche giorno dopo la riapertura o con la riapertura dopo le elezioni del 21 settembre. La data precisa sarà resa nota nei prossimi giorni. Gli asili nido riapriranno tutti il 7 settembre e con gli stessi posti, orari e servizio offerto già negli anni precedenti. Inserimento immediato di tutti i bimbi che già li frequentavano e con inserimento scaglionato nei giorni successivi per i “nuovi” cioè quelli che richiedono il cosiddetto “inserimento” che avviene con iniziale necessaria presenza dei genitori. Per quanto riguarda gli arredi nelle scuole, stanno provvedendo i singoli istituti e la Protezione civile nazionale. Il Comune ha comunque completato la fornitura di quella parte per cui le scuole avevano fatto richiesta all’Amministrazione. «E’ ancora oggi un punto critico – conclude la prima cittadina – perché non abbiamo ancora le direttive certe sul riempimento dei mezzi. Stante il fatto che comunque serviranno mezzi in più, noi abbiamo già iniziato ad attivarci per noleggiare ulteriori mezzi di trasporto e ciò in collaborazione con Conerobus o con altri soggetti se ce ne fosse bisogno».

(Redazione CA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X