facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Da albergo a condominio:
la trasformazione dell’Hotel Marisa

FALCONARA - Sono stati già assegnati dal Comune 10 alloggi in locazione a canone agevolato realizzati dall'Erap
Print Friendly, PDF & Email

L’ex Hotel Marisa

 

Da albergo per turisti e operai pendolari, a condominio per famiglie a medio reddito, con difficoltà a pagare l’affitto: è la storia dell’ex Hotel Marisa di via Flaminia, dove presto entreranno nuovi inquilini. Sono stati infatti assegnati nei giorni scorsi dal Comune i 10 alloggi in locazione a canone agevolato realizzati dall’Erap nello storico albergo a nord della stazione. I lavori di ristrutturazione hanno permesso di ricavare appartamenti che vanno dai 40 ai 70 metri quadri, quasi tutti con balcone. L’iter comunale per l’assegnazione si è concluso dopo i lavori di ristrutturazione dell’immobile, completati prima dell’emergenza sanitaria, quando già l’amministrazione, nell’ottobre scorso, aveva aperto il bando per formare la graduatoria. Tra il 22 luglio e il 18 agosto il Comune ha verificato la sussistenza dei requisiti degli aspiranti assegnatari e subito dopo ha proceduto all’assegnazione, che è stata trasmessa all’Ente regionale per l’abitazione pubblica. Sarà l’Erap a predisporre i contratti con i nuovi inquilini. Nell’assegnare gli alloggi è stata data priorità ai soggetti che hanno in decadenza l’attribuzione di locali Erap per superamento del reddito, purché in possesso dei requisiti per l’accesso all’edilizia agevolata. «Siamo soddisfatti della conclusione di questo percorso – dice il vicesindaco con delega ai Servizi sociali – avviato anni fa con la cessione all’Erap dell’intero fabbricato, che era stato acquistato dal Comune nei primi anni Duemila, epoca in cui l’amministrazione comunale non badava a spese. Oltre a riqualificare l’edificio, con questo intervento si offrono opportunità a chi ha difficoltà ad affrontare le esigenze abitative». Gli alloggi a canone agevolato mirano a soddisfare la domanda di abitazione da parte di famiglie a medio reddito (calcolato secondo i criteri stabiliti dalla normativa statale vigente in materia di ISEE e non inferiore a 5.953,87 euro).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X