facebook rss

Mini tour nel ‘700 osimano
per l’Ente Palio San Floriano

TAMBURINI e sbandieratori jesini, contattati dal comitato organizzatore di Rivivi '700, hanno indossato vestiti di un'epoca diversa dal 1200 federiciano. Una novità assoluta e un salto in avanti di 5 secoli
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Fresco del contributo regionale e a conclusione del mini tour estivo 2020, l’Ente Palio San Floriano, sabato 29 agosto, è stato ospitato per la prima volta dal comune di Osimo. Scelto e contattato dal comitato organizzatore di Rivivi ‘700, ha indossato vestiti di un’epoca diversa dal 1200 federiciano, una novità assoluta. Un salto in avanti di 5 secoli per vedere inedite esibizioni dei tamburini e sbandieratori jesini nella rievocazione della vita osimana del 1723. Un’edizione diversa quella 2020 di Rivivi ‘700 causa emergenza sanitaria, dove è stato mostrato il gioco della bandiera, antica usanza che si svolgeva durante la festa del patrono S. Vittore.

Veniva scelto un giovanotto tra i più belli e robusti del contado che per un anno si era addestrato a giocare con la bandiera: indossava una semplice camicia, nude le braccia, ornato con nastri di seta alla cintola, ai ginocchi e sulle spalle. Tale sbandieratore è risultato essere un socio dell’Ente Palio che si è esibito, dopo uno spettacolo delle nostre sbandieratrici vestite da popolane settecentesche, seguendo il ritmo dei tamburini jesini che, precedentemente, avevano guidato l’elegante corteo per i vicoli di Osimo. Una bellissima amicizia, quella nata con il comitato osimano e una vesta inedita per la sempre più poliedrica associazione di rievocazione jesina che ha già in programma un prossimo appuntamento.

Venerdì 11 settembre alle ore 19:00 presso i giardini pubblici di Jesi, arriverà l’open day del suo gruppo Sbandieratori di fresco ritorno, appunto, dal 1700 osimano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X