facebook rss

Pif 2020, concerto jazz
e audizioni in streaming

CASTELFIDARDO - Sul palco dell'Astra stasera Danilo Rea e Luciano Biondini. Formula innovativa in una dimensione globale per i concorrenti che si esibiscono anche in remoto e la giuria di 45 membri rappresentata anche da nazioni inedite come India, Sudafrica, Colombia
Print Friendly, PDF & Email

Luciano Biondini

 

 

Un concerto di straordinario spessore, una giornata piena di suoni, emozioni e colori in cui il Pif, Premio Internazionale della Fisarmonica, si cala nella pienezza dei suoi contenuti. La serata di oggi, giovedì 17 settembre, è caratterizzata dalla performance di due big del panorama musicale, in specie jazz: alle 21.30 sul palco del teatro Astra salgono un fuoriclasse del pianoforte come Danilo Rea e un fisarmonicista di primissimo piano come Luciano Biondini. Due artisti che hanno già collaborato in passato e che qui si ritrovano per una performance che avrà come elemento centrale l’italianità delle improvvisazioni raffinate dei solisti. “Jazzista imperfetto”, si è definito il romano Rea nell’autobiografia edita da Rai Eri nel 2018, ove ripercorre una vita di melodia e improvvisazione, disciplina e follia, impegno, passione e contaminazione che lo hanno proiettato oltre ogni limite di genere scandendo i ritmi dell’esistenza e dell’arte. Un palmares prodigioso, in cui spiccano il Leone d’oro, il Premio Vittorio De Sica, il Diploma accademico di secondo livello honoris causa in nuove tecnologie dell’arte e la citazione, tra i pochissimi italiani, nella prestigiosa “The Biographical Encyclopedia of Jazz”. Lo spoletino Luciano Biondini a Castelfidardo è legato a doppio filo: il Pif è stato uno dei trampolini di lancio di una carriera brillante che dal contesto classico si è evoluta sulle strade del jazz connotando la cifra di un fisarmonicista che sa inserirsi in contesti musicali eterogenei con eccellente tecnica e intensità. I biglietti al costo di 20 euro sono in prevendita alla Pro Loco e on line su http://bit.ly/ReaBiondini). «Un colpo geniale del direttore artistico Ruggieri e dell’assessore Cittadini, capaci di impreziosire questa edizione con la ripresa di Étv Marche, la diretta e il richiamo di illustri ospiti», sottolinea con orgoglio il sindaco Roberto Ascani.

Danilo Rea

Ma oggi con la categoria classica iniziano anche le audizioni. «Il Pif viene da una storia lontana, che poggia su una struttura consolidata, ma stavolta siamo ripartiti da zero, affrontando le insidie dello streaming – spiega il direttore Renzo Ruggieri -. Non potevamo e non volevamo fermarci, per cui siamo tra i primi ad adottare una formula innovativa. Abbiamo individuato le criticità e trovato soluzioni riguardo segnale stabile della banda, qualità video, certezza dell’esecuzione live e compatibilità dei fusi orari: la partecipazione di 162 iscritti da 36 Paesi e di 45 giurati con nazioni inedite come India, Sudafrica, Colombia oltre a Russia e alle più grandi scuole che hanno confermato la loro presenza, ci riempie di soddisfazione. Abbiamo fatto molteplici test tecnici e una scrematura dei finalisti, che ora si esibiscono da remoto o in presenza all’Astra allestito come un set tv». Dalle 14.30, sul sito e sui canali social del Pif, si potrà dunque seguire anche la diretta delle audizioni: una dimensione globale che non trascura gli eventi in loco. Alla civica scuola di musica Soprani dalle 16 alle 19 lezioni gratuite di contrabbasso con il maestro Nico Pallotta per under 18 (prenotazioni allo 0717823305). In Auditorium San Francesco e in sala convegni, aperte le mostre di Aurelio Alabardi, Giorgio Toccaceli e della Farfisa. In piazza della Repubblica, maxischermo per seguire lo streaming e video di archivio, musica live al Bar La Centrale con i Sean Conero e al Pub ‘O Brian con Gli amici dello zio Peco. (Info prevendite: Pro Loco 0717822987 http://bit.ly/ReaBiondini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X