facebook rss

Ubriaco soccorso in strada:
«Mia moglie parlava troppo»

ANCONA - L'uomo è stato notato da alcuni automobilisti, privo di sensi e disteso a terra in corso Carlo Alberto. Era uscito di casa per evitare di ascoltare la consorte, a suo dire, troppo 'chiacchierona'
Print Friendly, PDF & Email

L’ambulanza della Croce Gialla giunta sul posto per l’intervento

Privo di sensi, dormiva disteso sul marciapiede. Quella figura accasciata sul selciato di corso Carlo Alberto non è passata inosservata ad alcuni automobilisti che, ieri notte, hanno subito chiamato i soccorsi del 118.
Sul posto è giunta un’ambulanza della Croce Gialla insieme all’automedica di Ancona Soccorso. L’uomo, un nordafricano di 30 anni, è stato trattato sul luogo a seguito di un abuso etilico. Non appena si è ripreso, ha riferito di essersi ubriacato «Perché mia moglie parla troppo e non ce la facevo più a sentirla».
Non appena si è ripreso, è stato comunque accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette per essere sottoposto ad ulteriori cure. Successivamente dimesso, una volta tornato a casa avrà sicuramente dovuto dare spiegazioni alla consorte circa quella lunga assenza durante la quale non aveva nemmeno risposto al telefono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X