facebook rss

Dà troppo gas al furgone:
lite a colpi di mattarello al mercato

ANCONA - Il diverbio è nato tra due commercianti dopo che la nube di gasolio aveva "investito" un banco alimentare in piazza d'Armi. I carabinieri hanno denunciato l'aggressore 35enne. Durante un altro servizio, i militari hanno sorpreso e sanzionato anche un parcheggiatore abusivo
Print Friendly, PDF & Email

Il mattarello sequestrato dai carabinieri

 

Ha accelerato dando una gran sgasata e facendo uscire dalla marmitta del furgone di cui era alla guida, una grossa nube nera di scarico. La manovra del 35enne al volante, fatta ieri mattina, è però avvenuta proprio vicino ad un banco alimentare di un ambulante di piazza d’Armi, al Piano, innescando le lamentele dei clienti che in quel momento venivano serviti nonché dello stesso commerciante 54enne. Da ciò è nato un diverbio e i toni di voce si sono alzati sempre di più creando un’atmosfera tesa. La cosa però sembrava essersi conclusa lì. Nel pomeriggio invece, i due commercianti si sono incontrati nuovamente mentre effettuavano le pulizie dell’area a loro assegnata dal Comune. Il discorso è ricominciato e il chiarimento ulteriore questa volta è degenerato in un’aggressione a seguito della quale il 35enne ha tirato fuori da uno dei sacchi dell’immondizia un mattarello di legno utilizzandolo per colpire il 54enne.
Immediatamente è stato avvisato il 112 e sul posto sono intervenute le gazzelle dei carabinieri del Norm. I carabinieri giunti sul luogo sono riusciti a riportare la calma e a denunciare il commerciante violento, sequestrandogli il mattarello. Durante i controlli effettuati in piazza d’Armi, i carabinieri hanno anche notato un parcheggiatore abusivo. Il giovane, un 33enne nigeriano, è stato sorpreso mentre si avvicinava agli automobilisti per chiedergli del denaro in cambio delle indicazioni fatte per individuare il posto libero. Raggiunto dai militari dell’Arma, è stato multato con una sanzione di 771 euro, come previsto dal Codice della Strada.
I carabinieri colgono l’occasione per invitare tutti i cittadini a non sottostare alla richiesta di denaro per parcheggiare l’auto in spazi liberi e segnalare tempestivamente alle forze dell’ordine, tramite i numeri di emergenza, la presenza di parcheggiatori abusivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X