facebook rss

Degrado, spaccio e bivacchi:
la ‘routine’ del parco Pacifico Ricci (Foto)

ANCONA - L'area verde del rione degli Archi è abbandonata a se stessa. Per prevenire eventuali episodi di criminalità, sono continui i controlli da parte delle forze dell'ordine. L'ultimo blitz, giovedì pomeriggio: trovata sostanza da taglio e un bilancino di precisione
Print Friendly, PDF & Email

Le Volanti all’ingresso del parco Pacifico Ricci agli Archi

 

Il parco Pacifico Ricci è l’area verde del quartiere degli Archi, con i suoi due ingressi rispettivamente da via Giambattista Pergolesi e via Fornaci Comunali. Purtroppo, al momento e da diverso tempo, una gran parte è lasciata abbandonata a se stessa. Diventato un luogo di spaccio, è continuamente sottoposto a controlli da parte della polizia. Agenti delle Volanti e della Cinofili che riescono sempre e purtroppo a trovare qualcosa in un posto che dovrebbe invece essere frequentato e destinato a momenti di compagnia tra amici o famigliari.
Pochi giorni fa, i cani della questura hanno rinvenuto dell’hashish nascosto tra le siepi, probabilmente destinato ad essere venduta, e messa lì affinché lo spacciatore non si facesse trovare con la sostanza stupefacente addosso in caso di un’improvvisa perquisizione. Altri due ragazzi erano invece stati controllati e trovati in possesso di alcune dosi quindi, denunciati come assuntori. L’altro giorno sotto sequestro sono finiti un bilancino di precisione e sostanza da taglio.
Il parco è purtroppo e inevitabilmente simbolo di degrado. Attraversandolo è facile incontrare a terra tantissimi piccoli ritagli di carte utilizzate come involucri per confezionare droghe di ogni tipo: dall’hashish all’eroina. Ma spesso capita anche di trovare sostanze da taglio ed altro ancora. Il parco, dunque, trasformato quasi in una sorta di “magazzino” nel quale custodire tutto quello che serve all’attività dello spaccio.
La sporcizia inoltre è ovunque e non mancano nemmeno rifiuti come sedie, vestiti abbandonati e giacigli utilizzati da senzatetto. Il controllo da parte degli uomini della questura è diventato ormai quotidiano per cercare non solo di arginare la piaga dello spaccio, ma di ridare un po’ di decoro allontanando o arrestando gli spacciatori che qui, data anche la fitta vegetazione, riescono a rimanere nascosti e lontani da occhi indiscreti.
L’area del parco, a causa di ciò, è utilizzata solo in parte. Non a tutti giustamente va di addentrarsi lungo lo stradello che porta anche ad un bel campo che può essere utilizzato sia per giocare a pallone che a pallacanestro.
Il parco potrebbe dunque essere sistemato e abbellito, sfoltendo la vegetazione e aggiungendo panchine e lampioni in modo tale da poter essere sfruttato interamente, per trascorrere una giornata all’aria aperta e fruibile da tutti i residenti e non solo.

(Redazione CA)

Le Volanti all’ingresso del parco Pacifico Ricci agli Archi

Controlli al parco degli Archi: sotto sequestro bilancino e sostanza da taglio

Blitz antidroga: il cane poliziotto Ermes fiuta l’hashish nascosto al parco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X