facebook rss

Ingoia marijuana a 9 mesi:
la piccola ha lasciato la Rianimazione

ANCONA - Migliorano le condizioni della bimba portata martedì pomeriggio al Salesi dalla mamma dopo continui rigurgiti. La direzione ospedaliera ha avvisato, come da prassi in questi casi, le autorità giudiziarie competenti
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale salesi di Ancona

 

Migliorano e si sono stabilizzate le condizioni della bimba di 9 mesi ricoverata in gravi condizioni nella serata di martedì all’ospedale Salesi di Ancona, dopo aver inghiottito della marijuana trovata sul pavimento di casa. 
Ieri sera è stata dimessa dal reparto di Rianimazione del nosocomio anconetano ma viene tuttora seguita e monitorata all’interno della struttura. Nel frattempo, la direzione sanitaria ha avvisato l’autorità giudiziaria. Interessate due procure: quella dei minorenni e quella ordinaria per ravvisare eventuali possibili responsabilità a carico di chi aveva il dovere di vigilare sulla piccola.  Stando a un primo resoconto, sembra che la piccola stesse gattonando in casa quando ha raccolto e ingerito un pezzetto di sostanza stupefacente. La marijuana non sembrerebbe appartenere ai genitori. Ad accorgersi del malore accusato dalla piccola è stata la mamma. La neonata aveva infatti iniziato a rigurgitare ripetutamente e senza un apparente motivo. Preoccupata, la donna ha  accompagnato la figlia in auto dalla Val Musone – dove abita – fino ad Ancona per farla controllare dal personale medico dell’ospedale pediatrico. Proprio a seguito delle analisi, è poi emerso come la causa fosse dovuta alla marijuana ingerita.
(al.big)

Ingerisce marijuana: bimba di 9 mesi in Rianimazione al Salesi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X