facebook rss

Ruba superalcolici al supermercato
e nasconde le bottiglie sotto la giacca

ANCONA - Il 43enne è stato denunciato dai carabinieri interventi al Piano su segnalazione degli addetti alla sicurezza. Dopo la perquisizione, i militari hanno rinvenuto oltre alle 6 bottiglie trafugate, una tronchese utilizzata per rimuovere i dispositivi antitaccheggio e 1.350 euro in contanti. All’interno della macchina utilizzata dall'uomo, altri liquori e birre, arnesi da scasso e 21 collane d’argento
Print Friendly, PDF & Email

 

Ieri mattina i Carabinieri della Sezione Radiomobile del Norm della Compagnia di Ancona hanno denunciato un rumeno 43enne senza fissa dimora per furto di superalcolici in un supermercato del quartiere Piano.  I militari sono intervenuti poco dopo l’orario di apertura, in via Giordano Bruno, grazie alla segnalazione del personale di vigilanza che ha notato l’uomo aggirarsi, con fare sospetto, nel reparto alcolici. In particolare il rumeno ha rimosso i dispositivi magnetici antitaccheggio dalle bottiglie occultandole nella fodera di una giacca, che indossava sotto i normali indumenti. Una volta raggiunta la cassa l’uomo, con l’intento di simulare la spesa, ha pagato l’acquisto di una baguette, una gatorade e un detersivo e si stava apprestando a guadagnare l’uscita quando è stato fermato dal personale della vigilanza che, tramite il numero di emergenza 112, ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine.

In pochi minuti è giunta sul posto una gazzella della Sezione Radiomobile che ha identificato il soggetto, un rumeno 43enne con precedenti analoghi, irreperibile all’anagrafe del comune di Ancona dall’anno 2014. Nel corso delle operazioni di perquisizione, i militari hanno rinvenuto all’interno della giacca, predisposta per tale scopo, 6 bottiglie di superalcolici dal valore di circa 70 euro, una tronchese utilizzata per rimuovere i dispositivi antitaccheggio e la somma di 1.350 euro in contanti. Inoltre, all’interno della macchina utilizzata dal 43enne, parcheggiata nei pressi del supermercato, i militari hanno rinvenuto ulteriori bottiglie di liquori e di birre, arnesi da scasso e occultate, sotto il sedile anteriore lato guida, 21 collane d’argento, verosimilmente di provenienza furtiva per cui sono in corso accertamenti tesi a individuare i legittimi proprietari. Il tutto è stato sottoposto a sequestro, compreso l’autovettura intestata a un 64enne della provincia di Macerata, per il 43enne rumeno è scattata la denuncia in Procura per furto aggravato, ricettazione e possesso ingiustificato di oggetti di chiavi alterate o di grimaldelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X