facebook rss

Un nuovo velox e più di 80 spycam:
così Osimo investe sulla sicurezza

I PROGETTI per il nuovo anno dell'amministrazione Pugnaloni: si investirà anche sulla pubblica illuminazione e sugli attraversamenti pedonali. Previsto anche un ascensore all'interno del maxi parcheggio per abbattere le barriere architettoniche
Print Friendly, PDF & Email

Polizia Locale Osimo

 

A fare il bilancio del 2020 per la città di Osimo è l’assessore alla Viabilità e Sicurezza, Federica Gatto, il cui primo pensiero è dedicato al Comando di Polizia Locale osimano e al comandante Daniele Buscarini. «E’ stato un 2020 davvero difficile – dice – che ha visto il pensionamento di tanti agenti ma che al contempo ha portato all’assunzione di due nuovi funzionari e un agente, e entro il 2021 entreranno altre 3 unità per arrivare ad un totale di 30 operatori, più il personale amministrativo. Un anno che ha visto un costante e puntuale presidio del territorio, sia per le normali attività che per la prevenzione delle norme di sicurezza anti Covid». Durante l’anno si «è provveduto al ripristino dell’ufficio mobile, che sarà utilizzato per il presidio dei quartieri, e all’acquisto di un nuovo mezzo che verrà consegnato a gennaio. Un rafforzamento dei mezzi che sicuramente consentirà una maggiore presenza sul territorio, proprio come è avvenuto durante l’estate: servizi straordinari per la prevenzione di furti in appartamento, accompagnati dalla distribuzione, ad ogni famiglia osimana, di un vademecum che raccoglie indicazioni operative da mettere in campo per evitare di mettere a rischio le proprie abitazioni durante i periodi di assenza». Ma il rafforzamento del personale si è accompagnato ad un incremento di nuove tecnologie per aumentare l’efficacia di azione e l’operatività con «l’acquisto di un nuovo etilometro che permetterà controlli più mirati sulle strade – prosegue – e dotazione di un nuovo software che ha collegato le telecamere Ocr, capaci di leggere le targhe, ai palmari della Polizia Locale. In questo modo si riesce a rilevare le auto sprovviste di assicurazione o revisione, e gli automobilisti sprovvisti di patente di guida». Nell’anno si è provveduto anche all’acquisto di un nuovo autovelox che permetterà il controllo congiunto e contemporaneo di entrambe le postazioni situate nella frazione di Casenuove mentre questo mese verrà inaugurato il nuovo distaccamento della Polizia Locale presso il centro storico, nei locali comunali in via San Francesco. In riferimento al sistema di videosorveglianza cittadino, in questi ultimi anni si è provveduto ad ampliare in modo significativo tutto l’impianto,

Polizia Locale Osimo

Esteso a tutte le frazioni il sistema di videosorveglianza cittadino per un impegno finanziario di oltre 250mila euro. Attualmente sono installate 84 telecamere di videosorveglianza, 12 delle quali in grado di rilevare le targhe.
Nel 2020 sono stati investiti 30mila euro. Inoltre a inizio 2021 arriveranno altre 4 telecamere che saranno posizionate nei pressi dei plessi scolastici grazie al finanziamento ricevuto dal Ministero dell’Interno per la prevenzione dell’uso e spaccio di stupefacenti nell’ambito del progetto Scuole Sicure. Previsti a bilancio altri 30mila euro che sono già stati impegnati per partecipare ad un nuovo bando ministeriale che prevede un intervento complessivo di 60mila euro che riguarda l’installazione di 11 telecamere Ocr e 4 di contesto. Importante è anche la sicurezza privata del cittadino e, per questo motivo, «ogni anno viene emanato un bando per il cofinanziamento di sistemi di videosorveglianza privati. Grazie a questo contributo in 7 anni sono stati installati oltre 90 sistemi di sicurezza. In particolare, nel 2020 il contributo è passato da un massimo di 250 a 500 euro». «Non solo saranno installate nuove spycam nei pressi dei plessi scolastici, ma la Polizia Locale a partire dai primi mesi del 2021 inizierà una serie di incontri con gli studenti finalizzati alla prevenzione dell’uso di sostanze stupefacenti ed alcool, con l’ausilio di particolari strumentazione che simuleranno l’assunzione di sostanze psicotrope. Inoltre saranno predisposti appositi servizi straordinari per la repressione dello spaccio nelle zone più ad alto rischio». Il 2021 vedrà anche la realizzazione di molti attraversamenti pedonali illuminati, grazie al project financing per la gestione dell’illuminazione pubblica: «la convenzione prevede il cambio in due step dei 6.800 punti luce di Osimo per un investimento complessivo di 1,4 milioni di euro, ai quali si aggiungono ulteriori 500mila euro di opere innovative sempre legate alla pubblica illuminazione». Altri progetti riguardano la mobilità urbana grazie alla riduzione del 90% delle tariffe del Maxiparcheggio e la realizzazione di due impianti fotovoltaici che copriranno parte del fabbisogno del Tiramisù. «Ad inizio gennaio – conclude – partiranno finalmente i lavori per la realizzazione dell’ascensore interno alla struttura che permetterà l’abbattimento delle barriere architettoniche. Obiettivo di questo mandato è anche la realizzazione di un ascensore in prossimità delle scale mobili: ciò permetterà di mantenere aperto h24 il Tiramisù, poiché le scale mobili necessitano del presidio da parte del personale della Osimo Servizi, a differenza dell’ascensore». Infine, l’ambizioso progetto del «recupero e manutenzione della Torretta del San Carlo. Una struttura molto importante che potrà permettere il trasferimento non solo della caserma della Polizia Locale, ma anche degli uffici del Commissariato di Osimo. Sono già stati affidati gli incarichi per la valutazione della vulnerabilità sismica, e a quel punto si potranno progettare gli interventi strutturali da effettuare».
(Redazione CA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X