facebook rss

«Non gettare i Gratta e Vinci sul pavimento»:
nel bar scoppia il parapiglia

SENIGALLIA - Ripreso da un avventore, il 50enne ha avuto una reazione esagerata ed è arrivato ad aggredire anche i poliziotti intervenuti per sedare il diverbio. Trasportato al pronto soccorso dell'ospedale, si è dileguato prima di ricevere le cure. E' stato denunciato per i reati di violenza, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Ha manifestato una reazione inattesa e spropositata all’interno di un bar di Senigallia, dopo aver giocato, invano, un gratta vinci ed esser stato richiamato ad un maggior senso civico da un altro avventore che lo aveva notato mentre gettava a terra invece che nel cestino  i biglietti giocati. L’uomo, visibilmente alterato ed innervosito, ha cominciato ad urlare ed inveire contro l’altro avventore del locale, colpevole solo di aver fatto notare che i biglietti dovevano essere riposti nel contenitore. Impaurito dalla reazione dell’altro, il malcapitato ha chiesto aiuto ed alcuni passanti che a loro volta hanno telefonato alla Polizia. Sul posto poco dopo è intervenuto il personale della Squadra Volante del Commissariato di Senigallia. Gli agenti hanno bloccato l’aggressore che ancora proseguiva ad inveire (contro l’altro uomo presente al bar), riconosciuto come soggetto già noto alle forze dell’ordine. Si tratta di un 50enne, di Senigallia, con diversi precedenti per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio. Gli agenti, con una certa difficoltà, sono riusciti a separare i due nonostante l’aggressore continuasse a volersi avvicinare all’aggredito verso cui proferiva frasi offensive.

Successivamente l’uomo ha cominciato a proferire frasi oltraggiose e minacce contro gli agenti e ad un certo punto ha scagliato contro uno di essi un posacenere che solo per la prontezza del poliziotto non lo colpiva in pieno. Sul posto è intervenuto anche personale del Radiomobile dei Carabinieri di Senigallia. Considerando il persistente comportamento aggressivo e di resistenza posto in atto dall’uomo, gli agenti si trovavano costretti a contenerlo ma questi, dimenandosi, è caduto anche a terra. Gli agenti, a quel punto, hanno richiesto l’intervento del personale del 118 che ha provveduto a trasferire l’uomo al pronto soccorso dell’ospedale da cui, comunque, l’uomo si è allontanato subitaneamente senza attendere eventuali cure. Gli agenti hanno raccolto le testimonianze dei diversi avventori presenti al bar, che avevano assistito alle frasi ed ai comportamenti violenti e minacciosi posti in atto dall’aggressore, provvedendo a denunciare l’uomo per i reati di violenza, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X