facebook rss

‘Io apro’, multato e chiuso
un ristorante di Loreto

BLITZ degli agenti del Commissariato di Osimo venerdì sera che hanno accertato la presenza all’interno di ‘Tataros’ di diversi avventori intenti a consumare la cena ai tavoli, in violazione del divieto di somministrazione di alimenti e bevande dopo le 18. La sera successiva il ristoratore aveva di nuovo aperto il locale ai clienti per la cena
Print Friendly, PDF & Email

Il commissariato di Ps di Osimo in piazza Marconi

 

 

Multa da 400 euro e come sanzione accessoria la sospensione per 5 giorni dell’attività.  C’era anche il ristorante macrobiotico ‘Tataros’ di Loreto tra gli esercenti che nella provincia di Ancona, venerdì sera, hanno sfidato le regole aderendo alla protesta #ioapro lasciando aperti i propri locali. Lo scorso fine settimana, con la Regione Marche ancora in zona gialla, gli agenti del Commissariato di Polizia di Osimo, diretti dal commissario capo Stefano Bortone, hanno contestato al ristoratore lauretano, la violazione alla misura governativa anti-Covid che impone la chiusura dell’attività alle ore 18. Il locale aveva aderito alla protesta “Io apro” e nel corso del monitoraggio sul rispetto delle prescrizioni atte al contenimento del rischio epidemiologico da Covid-19 disposto dal Questore di Ancona, Giancarlo Pallini, gli agenti della Volante hanno accertato la presenza all’interno del locale di via Cesaretti di diversi avventori intenti a consumare la cena ai tavoli, nonostante il preciso divieto di somministrazione di alimenti e bevande con preparazione pasti oltre le 18. La sera successiva, i poliziotti hanno accertato che il ristoratore aveva di nuovo aperto il proprio locale ai clienti per la cena. Per lui sono scattate le sanzioni pecuniarie di legge nonché la sanzione accessoria della chiusura immediata del ristorante per cinque giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X